Politica
03.08.2019 - 09:230

Marchesi pettina la RSI per l'assenza alla festa UDC. "Servizi sugli altri ma non su di noi"

Il presidente UDC tuona contro il servizio pubblico: "A pochi mesi delle Federali la RSI si arroga il diritto di decidere chi merita un servizio e chi invece no"

AMBRÌ – "RSI, servizio pubblico vergognoso". Inizia così il post facebook del presidente UDC Piero Marchesi contro la RSI. A mandare su tutte le furie Marchesi nella serata dell' 1 agosto è la mancata presenza alla festa UDC ad Ambrì dell'emittente di Comano che, per contro, è stata presente ai festeggiamenti degli altri partiti.

"Il primo agosto – scrive su Facebook –, diversi partiti hanno organizzato degli eventi. Per PLR, Lega, PS (o ambienti di sinistra), la RSI era presente e ha realizzato un servizio al Quotidiano. Per l'UDC la RSI era bellamente assente e non ha realizzato nessun servizio al Quotidiano".

 "Questa – tuona il presidente – è l’imparzialità della RSI, dove con oltre 1’000 collaboratori non hanno il tempo e le risorse per venire ad Ambrí alla festa dell’UDC per fare un servizio come fatto per tutti gli altri partiti. Il primo partito svizzero  snobbato dalla RSI, che nella sua missione ha la fornitura di un servizio pubblico equilibrato e imparziale".

"VergognaRSI – conclude –. A pochi mesi dalle Elezioni federale la RSI si arroga il diritto di decidere chi merita un servizio e chi invece no".

Potrebbe interessarti anche
Tags
festa udc
udc
servizio
festa
marchesi
rsi
presidente
servizio pubblico
arroga
invece no
© 2019 , All rights reserved