Politica
02.09.2019 - 17:360

Cassis: "L'accordo quadro è comunque essenziale ed è a favore della Svizzera". Sull'adesione all'UE...

Il Consigliere Federale ha ribadito come, una volta chiariti i punti ancora in discussione, il nostro Paese è pronto a firmare l'accordo con Bruxelles. "Accordi bilaterali al suo posto? Vi spiego perchè non andrebbero bene"

BERNA – Hanno fatto rumore le dichiarazioni, o meglio le parole forse sfuggite a Ueli Maurer, in merito all’accordo quadro, visto come lettera morta. Ma all’interno del Consiglio Federale non pare esserci unità di opinioni, perché Ignazio Cassis ha voluto ribadire come sia fondamentale.

Lo ha fatto nell’incontro pubblico coi cittadini, organizzato annualmente da ormai 28 anni da Paul Schär. Dapprima è stato cauto a rispondere a domande relative al tema, comunque scottante e attuale. Poi ha ammesso che l’accordo quadro è fondamentale, ma che la Svizzera lo firmerà se verrà trovata un’intesa sui punti ancora in discussione. Ma per il Ministro l’accordo è in buona parte a favore della Svizzera.

Dei bilaterali non potrebbero a suo dire sostituirlo, poiché, a termine di paragone, ha spiegato che con l’UE la Svizzera scambia merci per un miliardo al giorno, mentre con l’Indonesia per un miliardo all’anno.

Ha in ogni caso precisato che “l'adesione all'UE non è l'obiettivo a lungo termine del Consiglio Federale".

Potrebbe interessarti anche
Tags
accordo
cassis
accordo quadro
adesione
favore
ue
svizzera
federale
punti ancora
discussione
© 2019 , All rights reserved