Politica
22.11.2019 - 16:350

"I cittadini in Parlamento e il Parlamento tra i cittadini". la nuova idea targata UDC-AreaLiberale per coinvolgere gli elettori

Il Ginnasio Liberalconservatore (GLC) è un gruppo di persone che si riuniranno ogni trimestre con lo scopo di discutere e produrre proposte politiche concrete che verranno depositate nel Gran Consiglio ticinese da deputati UDC. Ecco come partecipare

BELLINZONA – Un modo per essere vicini ai cittadini, che potranno presentare delle proposte da portare poi in Gran Consiglio: lo annunciano AreaLiberale e l’UDC Ticino, che “lanciano come promesso nei mesi scorsi un modo innovativo di fare politica e di coinvolgere le e i cittadini: il Ginnasio Liberalconservatore (GLC). L'inizio è previsto sabato 14 dicembre 2019 alle 8:30 a Lugano”.

Di cosa si tratta? “Il GLC è un gruppo di persone che si riuniranno ogni trimestre con lo scopo di discutere e produrre proposte politiche concrete che verranno depositate nel Gran Consiglio ticinese da deputati UDC. In questo modo AreaLiberale e l’UDC Ticino portano i cittadini in Parlamento e il Parlamento tra i cittadini”.

A gestire operativamente il GLC sarà AreaLiberale, che “fungerà da laboratorio di idee a diretto supporto dell’UDC Ticino nella produzione di concrete proposte e soluzioni politiche”.

“All’interno del GLC varrà la cosiddetta “Chatham House Rule”: si potrà riportare pubblicamente il contenuto delle discussioni ma non la loro fonte né comunicare pubblicamente il nome dei partecipanti Naturalmente, ogni frequentatore del GLC sarà libero di palesare la propria identità o di mantenere verso l’esterno l’anonimato. In tal modo, il GLC intende avvicinare alla concreta produzione politica anche quelle cittadine e quei cittadini interessati a dare il proprio contributo al bene comune senza per questo subire i commenti e i giudizi personali dell'opinione pubblica”, viene spiegato.

Potrà partecipare di fatto chiunque, dato che UDC e AreaLiberale fanno sapere che “saranno benvenuti nel GLC anche frequentatori aderenti ad altre forze politiche, fintanto che condividano i comuni principi liberalconservatori che ci uniscono quali la sussidiarietà cantonale, comunale e della società civile, la democrazia diretta svizzera, una burocrazia limitata e al servizio del cittadino, una bassa pressione fiscale, una sensibilità ambientale coerente con la preservazione e il benessere delle e dei cittadini. Per quanto co-organizzato dall’UDC, il GLC ambisce a diventare una piattaforma di produzione e di dialogo politico trasversale alla destra liberalconservatrice ticinese capace di fare rete con la società civile e i cittadini”.

“Ogni frequentatore del GLC si impegnerà a produrre un atto parlamentare all’anno, discusso nel gruppo con il sostegno di persone d’esperienza sia politica sia tecnica. Gli atti parlamentari (che potranno variare da una ragionata interrogazione ad una raffinata iniziativa parlamentare elaborata) prodotti dal GLC verranno presentati ai media dal loro stesso autore, se questi avrà deciso di palesarsi. Altrimenti verrà solamente spiegato al pubblico che la proposta è stata elaborata all'interno del GLC”, concludono.

Come iscriversi? Gli interessati possono annunciarsi tramite il modulo online su http://eepurl.com/bcm_mn . Il coordinatore del GLC Leonardo Bussi (leonardobussi@mac.com) e il presidente di AreaLiberale e (rientrante) deputato UDC Paolo Pamini paolo@pamini.ch() sono con piacere a disposizione per qualsiasi domanda.

Tags
cittadini
parlamento
udc
elettori
proposte
arealiberale
glc
consiglio
ticinese
gruppo
© 2019 , All rights reserved