Politica
26.11.2019 - 13:010

Salario minimo, (quasi) tutti d'accordo per salire lentamente

Solo i commissari del PLR, nella seduta odierna della Commissione della Gestione, non hanno firmato il rapporto di Guerra, Durisch, Dadò e Burgoin che propone di aumentare gradualmente i minimi orari

BELLINZONA – Quella sul salario minimo appare una vicenda infinita. A quanto pare, questa mattina è stato in Commissione della Gestione però fatto un passo avanti: è stato sottoscritto il rapporto redatto da Michele Guerra (Lega), Ivo Dürisch (PS), Fiorenzo Dadò (PPD) e Samantha Bourgoin (Verdi).

La proposta è di partire con una forchetta tra 19 e 19.50 franchi per due anni, di passare successivamente per altri due anni ad una forchetta tra i 19.50 e i 20 franchi poi di far fare una valutazione al Consiglio di Stato (che la presenterà al Parlamento) sugli effetti. Se essi saranno negativi, si resterà fermi per un anno, altrimenti si alzerà la forchetta tra 19.75 e 20.25. 

Insomma, una sorta di salita graduale che include tutte le cifre orarie propugnate dai vari gruppi.

Per il momento i rappresentanti del PLR non hanno sottoscritto il rapporto, dovranno decidere col loro gruppo parlamentare cosa fare.

© 2020 , All rights reserved