Politica
17.12.2019 - 09:000

Pelli lancia una freccia a Righini: "Astuto andarsene ora, sarà ricordato sull'onda della vittoria"

Secondo il liberale, però, il presidente "non darà più un apporto al partito". Martinelli è convinto che non si possa non eleggere una donna ai vertici socialisti e vedrebbe bene una copresidenza

BELLINZONA – Il PS ha portato Marina Carobbio al Consiglio degli Stati, ma presto dovrà ripensare alla sua direzione, perché Igor Righini non solleciterà un altro mandato.

E, ospiti di Gianni Rigihnetti, Fulvio Pelli e Pietro Martinelli hanno detto la loro. Per Martinelli non ci sono dubbi: “Credo però che il PS non possa non eleggere una donna. E considerando che nel partito vi sono diversi giovani bravi vedrei bene una copresidenza”.

Ma è Pelli a lanciare una frecciata a Righini: “Righini è una brava persona che ha lavorato senza troppe arie unendo ciò che andava unito. Certo che è un’astuzia andarsene ora: si viene ricordati sull’onda della vittoria ma non si dà più un apporto al partito”.

Per quanto concerne il “suo” PLR, è convinto che “in occasione del Congresso previsto dopo le comunali di aprile qualcosa succederà”. Sull’alleanza col PPD, afferma che la richiesta era venuta dai popolari democratici e “il PLR ha forse atteso troppo prima di dare una risposta a questa richiesta, con il rischio che un no ci avrebbe fatto passare come i cattivi. Detto questo sono convinto che in futuro il centro dovrà trovare un modo per collaborare”.

© 2020 , All rights reserved