Politica
20.02.2020 - 15:470

"Riccardo Cuor di Leone ci da una lezione mentre noi abbiamo perso lo spirito del 1291"

Galeazzi duro: "In merito alla libera circolazione, l'UDC è sola: gli altri si dimostrano servi e sudditi dell'UE con la tremarella nelle gambe e un cambio di "mutande" pronto all'uso"

di Tiziano Galeazzi*

Gli inglesi hanno dato una bella lezione di determinazione non lasciandosi intimorire dalle minacce dell'UE.

In Svizzera, invece, si verifica l'ennesima vergognosa calata di braghe. Lobbies e compromessi sottobanco impediscono di decidere serenamente come gestire la libera circolazione delle persone in casa nostra.

La volontà del sovrano elvetico è continuamente calpestata, così come avvenuto con la votazione federale del 9 febbraio 2014. Un colpo alla democrazia da parte del Governo e delle Camere federali che decisero di manipolare l'articolo nella Costituzione affinché non si applicasse quanto votato.

In Ticino abbiamo attualmente oltre 67mila frontalieri. Una situazione sfuggita di mano. Un clamoroso + 10% in un solo anno!!!

Per fronteggiare questa invasione programmatica è importante votare compatti alla regolamentazione della libera circolazione il prossimo maggio. L'UDC è rimasta sola in questa battaglia. Ancora una volta gli altri partiti si opporranno affinché non passi  questa iniziativa dimostrandosi servi e sudditi dell'UE con la tremarella nelle gambe e un cambio di "mutande" pronto all'uso.

Il popolo svizzero dovrebbe prendere esempio dalla Gran Bretagna, eredi di Riccardo cuor di leone e mostrarsi più indipendente, sovrano e fiero di avere una propria identità scolpita nel lontano 1291 ma già dimenticata.

*deputato UDC

© 2020 , All rights reserved