Politica
23.02.2020 - 18:480

"Lugano, cosa intendi fare?". Valenzano Rossi interpella il Municipio

"Il gruppo di coordinamento cantonale ha annunciato una serie di misure per far fronte all’emergenza sanitaria anche in Ticino. E Lugano?”, chiede la liberale, che vuol sapere come si informerà la popolazione e come si agirà in caso di contagi

LUGANO – Continuano ad aumentare i casi di Coronvirus in Italia, si moltiplicano gli atti parlamentari dei politici ticinesi: ora è Karin Valenzano Rossi, candidata al Municipio di Lugano, a interpellare lo stesso per capire che cosa intenda fare.  

“La diffusione del coronavirus nella vicina Lombardia e l’afflusso di turisti e lavoratori provenienti da paesi contagiati preoccupano molto anche la popolazione ticinese, vista la vicinanza geografica e i numerosi contatti quotidiani soprattutto fra il Ticino e la Lombardia, con il conseguente notevole aumento del rischio di contagio”, si legge.

“Finalmente le autorità federali e cantonali si stanno muovendo per far fronte a possibili casi di contagio da Coronavisrus anche in Ticino”, riferendosi al comunicato del DSS diramato nel pomeriggio. “La situazione in Lombardia è allarmante. Le misure messe in atto nella vicina Italia sono davvero imponenti, comprendendo addirittura la sospensione i) di tutte le manifestazioni pubbliche, ii) di tutte le attività commerciali (tranne servizi essenziali), iii) di tutte le attività lavorative per le imprese dei comuni toccati, iv) dello svolgimento delle attività lavorative dei residenti, v) delle attività ludiche, vi) delle attività scolastiche e pure vii) l’interdizione delle fermate dei mezzi pubblici”.

Insiste sul fatto che “la popolazione ha diritto ad un’informazione tempestiva e trasparente. Le autorità federali, cantonali e anche comunali devono informare in modo comprensibile sulle misure previste in caso di sospetto contagio, di contagio e per evitare la diffusione del Coronavirus. Il gruppo di coordinamento cantonale ha annunciato una serie di misure per far fronte all’emergenza sanitaria anche in Ticino. E Lugano?”. E chiede in particolare:

“Quali sono le misure previste dal Municipio di Lugano per informare la popolazione?

Quali sono le misure previste dal Municipio di Lugano per far fronte a possibili casi di contagio e gestire i possibili casi di contagio nella strutture del comune?

Quali sono le misure previste dal Municipio di Lugano per evitare la diffusione del virus?

In che modo è assicurata la coordinazione con il gruppo di coordinamento cantonale?

È prevista la formazione di una task-force per la possibile emergenza sanitaria? 

Come prevede il Municipio di informare la cittadinanza?”

© 2020 , All rights reserved