Politica
16.03.2020 - 08:350

Covid-19 ed elezioni Comunali, il PLR: "Data da mantenere con alcuni accorgimenti. Ecco quali"

Secondo i liberali radicali, "un rinvio delle elezioni di pochi mesi non avrebbe molto senso visto che non possiamo essere certi che la situazione cambierebbe"

BELLINZONA – "La data delle elezioni Comunali si deve mantenere". Lo afferma il PLR in una nota stampa in cui sottolinea come "il contesto è evidentemente fortemente condizionato dalla pandemia Covid-19 in corso ed è chiaro come la popolazione abbia oggi priorità e preoccupazioni ben diverse rispetto alla campagna elettorale e alle elezioni comunali".

Secondo il PLR, "anche il fatto di non aver potuto svolgere alcun incontro con la popolazione con i classici comizi elettorali non ha certamente favorito il dibattito e di fatto reso difficile la presentazione di candidate e candidati. È probabile che queste condizioni estreme influenzeranno la partecipazione al voto anche se ci auguriamo che altri strumenti abbiano potuto sopperire ai classici incontri".

Negli ultimi due giorni, il PLR ha "svolto tra ieri e stamattina una rapida consultazione al proprio interno coinvolgendo tutte le sezioni e confermiamo che esiste un’ampia maggioranza (ca. 60% delle sezioni) a favore del mantenimento della data prevista con però alcuni accorgimenti:

  • La popolazione dovrebbe essere invitata a votare per corrispondenza, sarebbe addirittura preferibile un obbligo in tal senso. In questo contesto inviteremmo il CdS a permettere l’invio delle buste senza francobollo (costi da assumere dal Cantone o dai rispettivi comuni);
  • Le operazioni di spoglio, al seggio e a Bellinzona, dovranno avvenire nel rispetto delle relative disposizioni igienico sanitarie cantonali;
  • Si reputa opportuno il differimento dell’insediamento dei nuovi organi comunali a dopo l’apice dell’emergenza.

"Sia altrettanto chiaro – continua il comunicato – che vi è comunque un numero significativo di sezioni in cui prevale l’attenzione alla situazione pandemica e che preferirebbero un rinvio ritenendo che questa non sia la condizione corretta in cui svolgere un’elezione. Tuttavia un rinvio delle elezioni comunali di pochi mesi non avrebbe molto senso visto che non possiamo essere certi che la situazione cambierebbe in modo sostanziale. Un rinvio di un anno richiederebbe invece l’azzeramento completo della situazione e la ripresa del processo dall’inizio con conseguenze facilmente intuibili".

E ancora: "Desideriamo in questo ambito cogliere l’occasione per lanciare a tutti i partiti un appello al senso di responsabilità invitando a voler sostenere qualsiasi decisione che il Consiglio di Stato vorrà prendere dopo la ponderazione delle diverse opzioni ed evitando strumentalizzazioni. L’attuale situazione di crisi richiede a tutti coloro che rappresentano le istituzioni di sostenere con grande determinazione le decisioni del Governo proprio per dare un segnale forte e chiaro alla popolazione già fortemente disorientata e in ansia dal grave momento che stiamo tutti vivendo".

Il PLR fa inoltre sapere che "per questo motivo confermiamo che appoggeremo le decisioni che vorrà prendere il Governo cantonale certi che si baseranno su un’attenta e ponderata valutazione delle circostanze straordinarie in cui si trova il paese".

© 2020 , All rights reserved