Politica
12.04.2020 - 09:000

Turismo, artigiani, piccole e medie imprese: ecco come il Ticino li aiuterà. e ci sono buone notizie per gli indipendenti...

Vitta spiega come "sarà un progressivo ritorno a una normalità limitata, fino al momento in cui non si troverà un vaccino dovremo convivere con questo virus applicando rigorosamente le regole di base riguardanti l’igiene e la distanza sociale”

BELLINZONA – Christian Vitta in una lunga intervista a Il Caffè parla delle misure che sono state prese e che verranno adottate, ma invita alla calma: come sempre, la parola d’ordine è prudenza. “Dobbiamo continuamente calibrare la nostra azione ricercando un giusto ed efficace equilibrio. Deve però continuare ad essere chiaro a tutti che sarà un progressivo ritorno a una normalità limitata, fino al momento in cui non si troverà un vaccino dovremo convivere con questo virus applicando rigorosamente le regole di base riguardanti l’igiene e la distanza sociale”.

In Ticino, spiega, per aiutare le aziende “in poco tempo supereremo 1 miliardo di fondi pubblici che lo Stato ha assicurato al settore privato”. E da Berna arrivano buone notizie anche per quanto concerne gli indipendenti: “potranno richiedere la relativa indennità per la chiusura dell’attività”.

Il Consigliere di Stato è consapevole che poi serviranno interventi importanti per rilanciare il Cantone, malgrado “per alcuni settori purtroppo la perdita di clienti in questa fase di chiusura non potrà essere recuperata”. Per esempio, si cercherà di favorire il turismo, molto colpito (basti pensare alle chiusure durante il periodo pasquale, solitamente florido), “sostenendo finanziariamente attraverso un buono sconto chi decide di restare in Ticino a passare le proprie vacanze nel nostro bellissimo territorio sfruttando le nostre strutture alberghiere e tutte le attrazioni turistiche presenti da noi”.

“Il Governo sta finalizzando alcuni accorgimenti riguardanti, appunto, l’applicazione della legge sulle commesse pubbliche che permettano, in questa fase acuta della crisi, di non penalizzare le piccole e medie imprese e gli artigiani”, aggiunge.

© 2020 , All rights reserved