Politica
18.07.2020 - 11:120

Interviene anche Schnellmann: "L'esercito è anche altro, ricordate durante l'emergenza sanitaria?"

"Non va strumentalizzata una tragica e fatale morte per far campagna contro l'esercito", scrive il liberale, primo del suo partito a esprimersi sulla morte del granatiere a Isone. "Una nazione forte ha bisogno di un esercito forte"

BELLINZONA - Anche un esponente liberale, per la prima volta, dice la sua dopo la morte del granatiere a Isone. Sinora a parlare erano stati i rappresentanti di sinistra, con la GISo, i comunisti e i Giovani comunisti, oltre che popolari democratici e democentristi. 

Fabio Schnellmann dal canto suo non attacca nessuno ma fa notare l'utilità dell'esercito. "Non va strumentalizzata una tragica e fatale morte per far campagna contro l'esercito", dice riferendosi alla sinistra, ma con toni pacati, diversamente da altri colleghi.

"L'esercito è pure tanto altro: ricordate l'impegno durante l'emergenza sanitaria? Una nazione forte possiede un esercito forte", conclude.

© 2020 , All rights reserved