Politica
29.11.2021 - 15:000

"Mascherine dalla terza elementare, test per tutti", l'MPS chiede misure contro il boom di quarantene di classe

Sono 46 quelle colpite dalla misura. Molte sono delle elementari perché la quarantena scatta dopo uno o due casi positivi

BELLINZONA - Si moltiplicano in Ticino le quarantene di classe. Questa mattina erano addirittura 46, di cui 22 a cui la misura è stata applicata oggi.

Molti sono i casi alle elementari, perché non essendo obbligatoria la mascherina scatta la quarantena di classe quando ci sono uno o più allievi, o docenti, positivi. Quando invece lo stesso numero di contagiati si ha dove bisogna portare la mascherina, si chiede a chi ha sintomi di testarsi immediatamente.

L'MPS già settimana scorsa aveva espresso la sua preoccupazione e ora torna a farsi sentire. Propone alcuni possibili interventi per ridurre e trovare facilmente i casi.

La prima è quella che chiede di "introdurre una politica di test salivali sistematici e gratuiti per garantire un rapido depistaggio dei casi e, in particolare nelle scuole, interrompere le catene di contagio", poi "introdurre l’obbligo di mascherina anche per i bambini a partire dalla terza elementare" e "l'obbligo di portare la mascherina anche negli eventi per i quali è già richiesto il
certificato di vaccinazione o altri attestati".

Infine, "introdurre una politica di test sistematica e gratuita all’interno dell’amministrazione
cantonale e delle amministrazioni pubbliche; politica alla quale dovrebbero essere tenute
anche le imprese che dovrebbero sottoporre a test regolari e gratuiti ai propri dipendenti".

Potrebbe interessarti anche
© 2022 , All rights reserved