Sport
19.06.2016 - 23:200
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Svizzera, missione compiuta! Resiste a tre traverse e va agli ottavi

Partita matura della Nazionale, che pareggiando passa il turno contro la Francia fermata tre volte dall'asta. Ora c'è attesa per conoscere l'avversaria. Sadiku regala all'Albania una vittoria storica

EURO2016 - La Nati si qualifica per gli ottavi come seconda del suo gruppo, sapendo soffrire quando ce ne è stato bisogno (subendo tre traverse), con uno 0-0 contro la Francia. Nell'altra partita, unitile ma storico successo dell'Albania sulla Romania per 1-0. Con i transalpini già qualificati, i rossocrociati non potevano fallire il passaggio del turno. Petkovic sceglieva Embolo al posto di Seferovic dall'inizio, prova di sacrificio ma poco pericolosa del giovane attaccante, mentre la Francia lasciava a riposo alcuni elementi fra cui Payet. I ritmi sono stati subito alti, anche su un campo inguardabile, con la prima occasione per la Svizzera con Djourou che, non si sa come, ha deviato non verso la porta la palla su un angolo. Ma la Francia di oggi era tutt'altra cosa di quella scialba delle prime sfide, e Pogba nel primo tempo è stato un'autentica spina nel fianco. All'11' ha costretto Sommer alla deviazione, finita sulla traversa, colpita ancora dallo juventino qualche minuto dopo con un siluro da fuori area, al 19' di testa si è reso insidioso Gignac. Nella seconda metà del primo tempo la Svizzera ha saputo contenere meglio, e ad inizio ripresa ha vissuto il suo momento migliore. Il possesso palla, comunque è sempre stato largamente a favore dei ragazzi di Petkovic. Le ripartenze francesi facevano sempre paura e si segnala un ottimo salvataggio difensivo di Behrami su Griezmann (che poi ha impegnato ancora Sommer) mentre sull'altro fronte Dzemaili non ha agganciato su un cross di Lichtsteiner. Con un'ovazione del pubblico, è entrato Payet, che dopo pochi minuti su una travolgente azione di Sissoko ha centrato la terza traversa della serata. Nel recupero, sospetto rigore non fischiato su Dzemaili. Da segnalare come curiosità che le magliette dei giocatori svizzeri si rompevano questa sera molto facilmente. La Svizzera passa dunque il turno, obiettivo minimo. Lo fa con una gara matura contro una compagine temibile, senza incassare reti ma avendo anche un po' di fortuna dalla propria parte, viste le tre traverse transalpine. Agli ottavi affronterà la seconda del gruppo C, dove è tutto aperto: Polonia, Irlanda del Nord e non è esclusa la Germania. Fra due giorni, Petkovic e i suoi saranno spettatori interessati dell'ultimo turno del girone. L'Albania, debuttante in questo torneo, ottiene la sua prima e storica vittoria, e addirittura conserva speranze, seppur minime, di passare il turno fra le terze. La Romania, in caso di vittoria e sconfitta della Svizzera, poteva passare il turno, ma è stata messa sotto e ha perso meritatamente. La rete decisiva è stata siglata nel primo tempo da una conoscenza del calcio svizzero, Armando Sadiku

SPORT: Risultati e classifiche

Potrebbe interessarti anche
© 2020 , All rights reserved