Sport
27.01.2021 - 08:470

Dal voodoo ai 'classici' insulti: cosa si sono detti 'Ibra' e Lukaku

Accesissimo battibecco tra i due attaccanti. Lo scontro tra giganti nasce dalle provocazioni di Zlatan al suo ex compagno al Manchester United

MILANO – Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku sono stati i veri protagonisti del derby di Coppa Italia Milan-Inter. E non solo per essere finiti entrambi nel tabellino dei marcatori. I due ‘giganti’ si sono, infatti, resi protagonisti di un’accesa lite che per poco non si è trasformata in una vera e propria rissa. Ad accendere la partita è stata un’entrata di Romagnoli nei confronti dell’attaccante interista, che accenna a una reazione. È in quel momento che ‘Ibra’ difende il suo capitano andando a muso a muso con il gigante dell’Inter. Un testa a testa seguito da toni decisamente poco amichevoli, nonostante il percorso condiviso al Manchester United.

Il primo a provocare è stato Ibrahimovic, che in inglese ha ‘suggerito’ a Lukaku di “tornare alla tua m***a di voodoo, piccolo asino”, riferendosi a un episodio del passato del collega. A toni accesi rispondono toni accesi. Lukaku perde la testa e si lascia scappare un “Fuck you and you wife”. Una frase che non necessita traduzione. L’arbitro Valeri prova a placare gli animi estraendo il cartellino giallo nei confronti di entrambi, ma non basta.

Il contatto tra i due nel rientro agli spogliatoi è stato evitato solo grazie all’intervento di compagni e staff tecnico. Episodio, questo, costato il derby al Milan. A mezz’ora dalla fine Ibrahimovic commette un fallo che vale la seconda ammonizione e, quindi, l’espulsione per somma di gialli. Poco dopo Lukaku firma il pareggio su rigore. Eriksen disegna su punizione il 1-2 che consegna la semifinale di coppa all’Inter.

SPORT: Risultati e classifiche

© 2021 , All rights reserved