ULTIME NOTIZIE Archivio
Elezioni 2019
16.10.2019 - 18:060

Righini durissimo col 'portaborse' Bühler. "Per fargli capire, quasi quasi ci vuole un disegnino. I soldi per l'AVS ci sono, eccome..."

Bombastico il presidente socialista: "Per l'UDC 'aiutiamoli a casa loro' significa fare gli affari come Blocher. Sono stati quelli del vostro partito a dire che Chiesa è inaffidabile e chiacchierone"

di Igor Righini*

Al portaborse Bühler ricordo che i miliardi per l'AVS ci sono eccome e che è l'UDC a dire che Chiesa è inaffidabile e chiacchierone. 

Potrebbe fare quasi compassione Alain Bühler, se non fosse che facendo il portaborse del commendatore Marco Chiesa e degli interessi dei miliardi dei Blocher fa letteralmente venire il latte alle ginocchia. Per fargli capire, quasi quasi,ci vuole un disegnino. Dopo averci parlato del miliardo di coesione, che sono molti soldi, ma che come detto sono su 10 anni, e dunque sono 100 milioni che vanno comparati ai 150 miliardi all'anno (!) di esportazioni svizzere verso l'Europa, il portaborse Bühler vuole che io parli del miliardo. 

Chissà poi cosa gli verrà in tasca, dopo essere stato in prima fila contro la nostra radiotelevisione nazionale nell'interesse della multinazionale UPC. Non sia che tra quattro anni ci troviamo il Ticino tappezzato con i suoi manifesti elettorali, pagati da chissà chi. 

A Bühler, che parla in nome di Chiesa e dell'UDC, non sfuggirà, a meno che non lo ignori, che la Svizzera ha una voce autorevole nel mondo anche grazie al fatto che è la patria della Croce Rossa e che è in Svizzera che ha sede il Comitato internazionale della Croce Rossa. La nostra tradizione umanitaria è fuori dubbio, ma è proprio l'UDC, quella dei Blocher e dei suoi appuntati e portaborse, che vuole metterla in discussione. 

Quello che né Chiesa né Bühler vogliono dire è che il denaro di cui parlano, non è genericamente quello versato dalla Svizzera all'estero, ma quello per l'aiuto allo sviluppo. Da un lato, quando si tratta di crisi migratorie, dicono "aiutiamoli a casa loro", poi dall'altro ecco quello che vogliono fare quando in realtà, come dimostrato, i miliardi per l'AVS ci sono eccome!

 Sono i miliardi di eccedenze sistematicamente registrati dalla Confederazione dopo che il responsabile delle finanze Maurer elabora preventivi con cui impone tagli ai sussidi cassa malati, alle rendite AI per i figli, alle prestazioni dello Stato. Quasi 3 miliardi di eccedenze nel 2018, 9 miliardi nel 2017 (invece del deficit previsto!) e così andando indietro fino al 2008 (più di 7 miliardi di eccedenze) e nel 2007, con oltre 4 miliardi. Mentre l'AVS soffriva di mancate entrate miliardarie a causa della RI2 voluta da Merz e appoggiata dall'UDC su informazioni false date ai cittadini, non 1 franco delle eccedenze è andato all'AVS! Non uno. 

E chi si è sempre opposto a questa idea? L'UDC, chiaramente. Ovvio che a Bühler, mandato a fare il soldatino, dà fastidio che si parli dei miliardi dei Blocher. Eppure, sono proprio i Blocher che come altri hanno approfittato della RI2 per versare vagonate di milioni di franchi in dividendi, in particolare alla loro famiglia, esenti da contributi sociali, come nel 2017, quando la EMS Chemie ne ha versati 300 ai Blocher senza pagare un centesimo di AVS! E così dall'entrata in vigore della RI2, che ha fatto mancare in 10 anni almeno 3 miliardi all'AVS.

Servono soldi all'AVS? I miliardi ci sono e ci sono stati. Sarebbero stati anche di più se invece di aumentare le spese, anche il Dipartimento della difesa avesse stretto la cinghia come è stato imposto alla popolazione e a chi è in AI e si è visto tagliare le rendite per i figli. Invece no, nel 2017, la spesa per l'esercito è aumentata del 6,8%! Addirittura il Consigliere federale UDC Parmelin, vorrebbe fare comperare dei nuovi caccia alla Confederazione senza passare dal popolo. Altri miliardi, senza il consenso popolare, cortocircuitando il volere del popolo che ha detto un chiaro no ai Gripen.

Vero che all'estero, l'UDC vuole solo fare affari. Li fa la EMS Chemie dei Blocher, con una cifra d'affari ottenuta al 97% all'estero e per più della metà in Europa. Li vuole fare esportando armi anche nei paesi in guerra civile, in Turchia e altrove. Anche negli Emirati Arabi. Le esportazioni militari e di materiale bellico svizzero all'estero sono in aumento. È questo "l'aiuto a casa loro" che vuole l'UDC? Pare proprio di sì. 

Per concludere, non vorrei che il Bühler, dopo lo schiaffo del popolo a difesa della nostra radio-televisione di servizio pubblico, riceva una tirata d'orecchie anche dall'UDC. Se non lo ha visto, ha bisogno di una rinfrescata di memoria. È proprio l'UDC che nel suo filmino di propaganda dice che non "può affidare una missione a Chiesa perché non è affidabile e chiacchiera troppo". 

Si riguardi il filmino, dove l'UDC tratta i Ticinesi in questo modo e Chiesa di presta al gioco. E se si presta, avrà avuto un suo tornaconto, o no? Intanto, è lui, proprio Chiesa che passa per inaffidabile e chiacchierone. Si guardi il film Bühler, prima di essere chiamato a rapporto a Zurigo.

*presidente PS

Potrebbe interessarti anche
Tags
fare
disegnino
portaborse
bühler
righini
blocher
miliardi
avs
chiesa
soldi
© 2022 , All rights reserved