Cronaca
17.03.2016 - 09:470
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Il Cantone rassicura su Valera. Mendrisio, cosa fai?

La lettera che conferma che i costi di eventuali espropri saranno a carico di Bellinzona è arrivata. Insieme a Sinistra: «Municipio, dì da che parte stai, senza ambiguità»

MENDRSIO - Il Municipio di Mendrisio ha ricevuto una lettera dal Consiglio di Stato, che contiene delle rassicurazioni in merito a Valera. L'Esecutivo momò, dopo la decisione di quello cantonale di stralciare il comparto dalla lista dei poli di sviluppo economico, aveva fatto ricorso. Non basta la parola di Zali, che aveva garantito come, in caso di esproprio, i costi sarebbero stati assunti dal Cantone. Il Municipio di Mendrisio aveva spiegato che l'atto era precauzionale ed aveva il fine di ottenere rassicurazioni scritte: una volta avute quelle, l'avrebbe anche potuto ritirare. La lettera è arrivata, e viene confermato quanto detto in precedenza. Mendrisio non dovrà assumersi costi per eventuali espropri, dunque non si deve preoccupare. Da Bellinzona si augurano, quindi, che il ricorso possa venir ritirato. Ed ora? Il Municipio di Mendrisio si riunirà tra stasera e domani mattina per discutere della questione. «Era chiaro sin dall’inizio. E ora lo è ancora di più», si legge in una nota diffusa da Insieme a Snistra. Il Cantone aveva già dato le sue rassicurazioni, e «ha posto il sigillo su quanto aveva già dichiarato a suo tempo. Ora di fronte a questa ulteriore conferma il comune di Mendrisio può solo uscire allo scoperto senza ambiguità e dichiarare finalmente da che parte sta». «La decisione del Consiglio di Stato di stralciare Valera dalla lista dei poli di sviluppo economico, è un atto di lungimiranza a favore di una regione il cui territorio è stato maltrattato. Il Cantone è pronto così a liberare Valera dalla pesante ipoteca d’incertezza che grava sul suo futuro verde, si fa interprete di una rivendicazione sostenuta da migliaia di persone e fa pure un grande favore al comune di Mendrisio, a cui è mancato il coraggio di essere protagonista di un radicale cambio di paradigma nella gestione del territorio: troppi i conflitti di interesse, troppe le esitazioni e le zone d’ombra», prosegue la nota, che chiede «una chiara discontinuità rispetto al passato. Valera, in questo senso, è un esempio di grande forza. Su Valera misureremo davvero le parole del Municipio per quanto riguarda la salvaguardia del territorio». Sul dossier di Valera, comunque, Insieme a Sinistra dichiara che continuerà a vigilare. La prossima mossa tocca dunque al Municipio di Mendrisio.
Potrebbe interessarti anche
Tags
municipio
mendrisio
valera
cantone
municipio mendrisio
rassicurazioni
costi
stato
territorio
lettera
© 2019 , All rights reserved