Cronaca
30.08.2016 - 11:450
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Nora Illi multata a Lugano

La 32enne convertita all'Islam ha violato ancora una volta la legge sulla dissimulazione del volto, e una volta fermata, assieme a un'amica, non ha voluto togliersi il niqab

LUGANO - Dopo Locarno, Lugano. Nora Illi, la 32enne svizzera convertita all'Islam, nota per aver aiutato Rachid Nekkaz a provocare le autorità infrangendo volutamente la legge contro la dissimulazione del volto, è stata di nuovo fermata dalla Polizia ticinese. Nel frattempo, si era raccontata al nostro portale e poi aveva fatto parlare di sé per aver sostenuto la poligamia in un'intervista. Ieri Nora Illi era a Lugano, naturalmente col niqab, assieme a un'amica. Le due donne sono state fermate in Piazza Rezzonico ed è stato chiesto loro di togliersi l'indumento. Al loro rifiuto, sono state portate in centrale per il verbale. Probabilmente la Illi dovrà pagare oltre 100 franchi, essendo recidiva. Ma salderà la multa? La donna aveva più volte detto di avere intenzione di tornare in Ticino.
© 2020 , All rights reserved