Cronaca
23.11.2016 - 18:150
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Via Odescalchi, incendio in un appartamento. L'inquilino in manette?

Le fiamme sono scoppiate poco dopo le 14, non si lamentano feriti e gli abitanti sono stati evacuati. L'uomo che vive nell'appartamento distrutto dal rogo sarebbe in stato di fermo da stamattina

CHIASSO - Via Odescalchi, un anno e qualche mese dopo l'omicidio del 35enne portoghese, di nuovo protagonista. Una palazzina è stata infatti interessata da un incendio (si tratterebbe di quella dove viveva la vittima del delitto). Erano da poco passate le 14, e le fiamme hanno distrutto un appartamento al sesto piano. Lo comunica la Polizia cantonale. Sul posto sono intervenuti i soccorritori del SAM, agenti della Polizia cantonale e della Polizia comunale di Chiasso, che hanno provveduto a far evacuare gli inquilini dal palazzo, nonché i pompieri di Chiasso che hanno domato le fiamme. Non si lamentano feriti. Tre persone hanno manifestato lievi sintomi di intossicazione da fumo. È stata allertata la Protezione civile nell'eventualità che alcuni inquilini non possano rientrare nei loro appartamenti. Tio.ch rivela un inquietante retroscena. A quanto pare, infatti, l'inquilino dell'appartamento in cui si è sviluppato l'incendio è stato arrestato questa mattina presto, poche ore prima che scoppiassero le fiamme. Sarebbe un 36enne italiano, il motivo del suo fermo sarebbero generici accertamenti. Vi è un collegamento fra l'episodio e l'incendio? Al momento, non si sa.
Potrebbe interessarti anche
Tags
appartamento
incendio
fiamme
via odescalchi
odescalchi
inquilino
chiasso
polizia
© 2019 , All rights reserved