Parma
0
Juventus
0
1. tempo
(0-0)
Wil
0
SC Kriens
0
1. tempo
(0-0)
Losanna
Aarau
19:00
 
Sciaffusa
FC Stade Ls Ouchy
19:00
 
Xamax
Basilea
19:00
 
Young Boys
Zurigo
19:00
 
Parma
SERIE A
0 - 0
1. tempo
0-0
Juventus
0-0
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 18:03
Wil
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
1. tempo
0-0
SC Kriens
0-0
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 18:03
Losanna
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
19:00
Aarau
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 18:03
Sciaffusa
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
19:00
FC Stade Ls Ouchy
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 18:03
Xamax
SUPER LEAGUE
0 - 0
19:00
Basilea
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 18:03
Young Boys
SUPER LEAGUE
0 - 0
19:00
Zurigo
Ultimo aggiornamento: 24.08.2019 18:03
Cronaca
16.10.2017 - 09:000
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

I Liberi Pensatori, "stiamo valutando un'iniziativa per la piena separazione fra Stato e Chiesa. E quelle trasmissioni religiose..."

Nel weekend c'è stata l'assemblea dell'associazione che ha puntato molto sul tema della confessione religiosa. "Siamo in contatto con la RSI, in Ticino c'è un 20% di persone non credenti e pensiamo che si debba dare spazio anche a loro. Magari con una trasmissione sulla laicità"

LOCARNO - È stata una assemblea particolarmente frequentata quella della Sezione Ticino della Associazione svizzera dei liberi pensatori svoltasi sabato a Locarno e che ha avuto come presidente del giorno l’avvocato Diego Scacchi.

Una cinquantina infatti i partecipanti ai lavori nel corso dei quali uno dei temi principali, lanciato nel corso della sua relazione dal presidente Giovanni Barella, è stato quello dello spazio che il servizio pubblico (radio e televisione) concede alle tesi laiche, uno spazio decisamente insufficiente se si considera che, stando agli ultimi dati forniti dall’Ufficio cantonale di statistica, quasi il 20 per cento di chi vive in Ticino si dichiara senza una confessione. 

Barella ha reso conto dei contatti con la direzione della RSI per pretendere che nelle trasmissioni riguardanti il fatto religioso sia dato spazio non solo alle diverse confessioni, ma pure ai non credenti. L’evoluzione dei contatti è positiva. Ne potrebbe persino nascere una trasmissione dedicata al tema della laicità.

Di fronte al continuo finanziamento pubblico delle comunità religiose nel corso dell’assemblea si è pure accennato alla eventualità di studiare una iniziativa popolare, da lanciare se del caso con altre organizzazioni, per la piena realizzazione della separazione tra Chiesa e Stato sul modello in vigore a Ginevra e Neuchâtel. Nessuna decisione è stata presa, ma spetterà al comitato valutare le cose.

Per il resto l’assemblea ha preso atto dell’attività svolta durante l’ultimo anno anche sul piano culturale con la promozione di vari eventi, tra i quali una serata tenuta a Massagno organizzata in collaborazione con Incontro democratico, sul tema dell’eutanasia. È in crescita di tirature e abbonati il periodico ‘Libero pensiero’, una rivista che per i suoi contenuti incontra ampi consensi anche al di fuori dei liberi pensatori.

A chiusura dei lavori il prof. Daniele Bui ha riferito sui rapporti tra massoneria e religione in occasione dei 300 anni della Libera muratoria moderna. La conferenza è servita a chiarire diversi aspetti della massoneria poco conosciuti come quelli legati al culto della tolleranza e della libertà di coscienza, superando taluni pregiudizi  che continuano ad essere largamente diffusi. Va qui solo ricordato che alcuni tra i padri fondatori del Libero pensiero in Ticino furono pure massoni: Emilio Bossi, Brenno Bertoni, Romeo Manzoni e Francesco Rusca che contribuì, quest’ultimo, al riconoscimento del diritto alla cremazione nel nostro Cantone. A lui è intitolato, non a caso, il nuovo crematorio di Chiasso.

Potrebbe interessarti anche
Tags
ticino
spazio
liberi
assemblea
pensatori
stato
liberi pensatori
separazione
trasmissioni
iniziativa
© 2019 , All rights reserved