Cronaca
27.01.2018 - 09:390
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Litigano in autostrada, un 32enne kosovare estrae un coltello e ferisce gravemente due persone

Non sono ancora chiari i motivi di quanto accaduto ieri sera attorno alle 21 sulla A2. Gli aggrediti, che non sarebbero in pericolo di vita, sono un 34enne albanese residente oltralpe, alla guida di una vettura targata Italia, e un 41enne albanese anch'egli residente oltralpe

GORDUNO - Coltelli e sangue di nuovo protagonisti in Ticino, addirittura in autostrada! I feriti gravi, ma non in pericolo di vita, sono due, l'autore dell'accoltellamento è stato arrestato.

Il Ministero pubblico e la Polizia cantonale comunicano infatti che ieri sera, verso le ore 21:00, a Gorduno vi è stato un fatto di sangue.

I conducenti e un passeggero di due autovetture che stavano circolando sull'autostrada A2 in direzione sud hanno avuto un litigio. Il conducente di una vettura targata Ticino, un 32enne cittadino kossovaro residente nel Luganese, per cause che l'inchiesta di polizia dovrà accertare, ha aggredito con un'arma da taglio due uomini un 34enne cittadino albanese residente oltralpe che si trovava alla guida di una vettura targata Italia e un 41enne pure cittadino albanese residente oltralpe.

Non si sa ancora cosa abbia scatenato il litigio: la dinamica è ancora tutta da chiarire.

I due feriti hanno riportato ferite giudicate gravi ma la loro vita non dovrebbe essere in pericolo.

Sulla vettura dell'aggressore vi erano pure un 20enne e una 47enne cittadini kossovari residenti in Germania mentre sulla seconda vettura vi erano altre tre persone un 27enne, un 20enne e un 23enne cittadini albanesi residenti in Italia. L'autore è stato arrestato.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratice pubblica Pamela Pedretti.
© 2020 , All rights reserved