Cronaca
28.03.2018 - 19:000
Aggiornamento : 21.06.2018 - 14:17

Il Municipio di Lugano sporge due denunce per fughe di notizie! Sul Cardiocentro, Borradori dice che "abbiamo espresso al Consiglio l'auspicio che possa mantenere l'autonomia"

Il sindaco ha diramato una nota dove spiega la sua posizione in merito all'ospedale del cuore, dopo la sua adesione (assieme al vicesindaco Michele Bertini) al comitato di "Grazie Cardicoentro". E parte la denuncia contro ignoti per i rumors sull'aeroporto e sull'inchiesta amministrativa per il LAC

1 anno fa Altri cuori per il Cardiocentro, dal Vescovo Grampa a diversi esponenti dei partiti di destra e liberali, oltre a giornalisti
1 anno fa Un boom d'affetto per il Cardiocentro. "Temiamo un approccio troppo statalista". Il comitato preoccupato per l'autonomia, anche negli investimenti
1 anno fa Politici e imprenditori, destra e sinistra. "Grazie Cardiocentro", tutti uniti e preoccupati per il futuro, da Chiesa a Cattaneo, da Mantegazza a Borradori, da Arma a Colombo
LUGANO – Marco Borradori ha le idee chiare in merito al futuro auspicato per il Cardiocentro, e dopo aver aderito, assieme al vicesindaco Michele Bertini, al comitato di “Grazie Cardiocentro”, lo ha specificato in una nota. “Il Municipio ha espresso al Consiglio di Stato un vivo auspicio che la struttura cittadina specializzata nella medicina del cuore possa mantenere anche negli anni a venire la necessaria autonomia, a salvaguardia del modello di successo e di eccellenza creato nel tempo”, si legge.

“L’Esecutivo cittadino ribadisce inoltre che la Città, che ha sostenuto sin dal principio la Fondazione Cardiocentro Ticino nella realizzazione del suo progetto Mizar, auspica che la stessa prosegua a sua volta con coerenza nella concretizzazione del citato progetto”.

Inoltre, l’Esecutivo luganese è passato dalle parole ai fatti: il sindaco era arrabbiato per la fuga di notizie in merito alla richiesta da parte di LASA di posterogazione dei crediti e voleva sporgere denuncia contro ignoti. Le denunce invece sono addirittura due, e sempre per fuga di notizie: “In riferimento alle fughe di notizie che hanno portato alla presentazione da parte del gruppo socialista in Consiglio comunale di un’interpellanza relativa alla situazione finanziaria di Lugano Airport SA, e agli articoli recentemente apparsi sui media concernenti l’apertura di un’inchiesta amministrativa nei confronti dei direttori del LAC Michel Gagnon e della Divisione cultura Lorenzo Sganzini il Municipio comunica che ha deciso di sporgere una denuncia penale contro ignoti per violazione del segreto di ufficio”, si legge in un’altra nota.
1 anno fa Borradori arrabbiato per la fuga di notizie sull'aeroporto. Zali, "la Città deve fare il primo passo approvando il credito", Bignasca lo appoggia
1 anno fa Il caldo fine settimana dell'aeroporto. "Rischia di depositare i bilanci?". "No, è tutto a posto". I socialisti attaccano, "dilettantismo!", interviene anche Bignasca
Potrebbe interessarti anche
Tags
cardiocentro
notizie
consiglio
lugano
municipio
fughe
possa mantenere
denunce
nota
denuncia
© 2019 , All rights reserved