ULTIME NOTIZIE Attualità
Cronaca
25.10.2019 - 11:410

Da settembre a marzo più furti con scasso. In Svizzera sono diminuiti, in Ticino aumentati

Una campagna cerca di prevenire il fenomeno: si consiglia per esempio di simulare una presenza in casa anche quando si è fuori, di chiudere sempre la porta a chiave, di informare i vicini in caso di assenze prolungate. Nel 2019 denunce stabili

BELLINZONA - Lunedì 28 ottobre 2019 si terrà la 5° Giornata Nazionale per la prevenzione dei furti con scasso. Questa campagna, condotta dalle forze di polizia svizzere, dalla Prevenzione Svizzera della Criminalità (PSC) e dalla Sicurezza dell’alloggio Svizzera (SAS), ha lo scopo di informare la popolazione sui rischi legati ai furti con scasso e sulle misure di prevenzione da adottare. 

Le statistiche mostrano che, a livello nazionale, i furti con scasso e le violazioni di domicilio sono complessivamente in calo. In Ticino per contro si è registrato nel 2018 un leggero aumento (+2% rispetto all’anno precedente) con 3'685 furti (esclusi quelli di veicoli). I furti con scasso in particolare hanno raggiunto quota 1’159 episodi con una crescita del 4%. 

Questo risultato interviene tuttavia dopo 6 anni di costante contrazione dei furti (erano ancora 8’231 nel 2012) e più in generale dei reati contro il patrimonio. 

Non è possibile al momento sapere se questa inversione di tendenza andrà prolungandosi; i dati provvisori per il 2019 sembrano confermare ad ogni modo una certa stabilità delle denunce.

In autunno, quando le giornate si accorciano, i ladri possono notare più facilmente quando le case o gli appartamenti non sono occupati. Tra settembre e marzo, si registra infatti, di norma, un aumento di furti in aree private. Da qui l’importanza di adottare i necessari accorgimenti per evitare sgradite sorprese. 

Dal momento che il rischio di furti con scasso può essere notevolmente ridotto senza particolari sforzi, la polizia ricorda qui di seguito le opportune misure preventive:

• Simulare una presenza con un timer o programmando la vostra TV/radio.

• Se notate un comportamento sospetto intorno alla vostra abitazione o nelle vicinanze, chiamate subito il 117. 

• Chiudete le porte a chiave, anche in caso di brevi assenze.

• Informate i vicini durante le assenze prolungate. Il loro occhio attento può aiutare.

• Chiedete consiglio. Molte forze di polizia, ma anche aziende private, hanno consulenti competenti in materia di sicurezza.

Pertanto, il 28 ottobre la Polizia cantonale, le Polizie comunali e la Polizia dei trasporti saranno presenti sulle piazze e nelle vie di grande affluenza di tutto il Cantone, come presso i centri commerciali o nelle stazioni per una distribuzione di opuscoli sulla prevenzione contro i furti e a disposizione per puntali consigli.

Per ulteriori informazioni contattare il Servizio comunicazione, media e prevenzione della Polizia cantonale all’indirizzo: stampa@polca.ti.ch.

 

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved