TiPress
Cronaca
26.02.2020 - 18:010
Aggiornamento : 18:32

Coronavirus, le contromisure del Governo: "Stop ai carnevali. Lugano-Ambrì a porte chiuse e gite scolastiche fuori dalla Svizzera annullate"

La diretta della conferenza stampa con Christian Vitta, Raffaele De Rosa, Giorgio Merlani e Paolo Bianchi

BELLINZONA – BELLINZONA - Nuova conferenza stampa a Bellizona questo pomeriggio da parte delle autorità cantonale per aggiornare la popolazione sull'evolversi dell'emergenza Coronavirus. All’incontro, che prenderà il via alle 17.00,  saranno presenti il presidente del Consiglio di Stato Christian Vitta, il direttore del Dipartimento della sanità e della socialità (DSS) Raffaele De Rosa, il direttore della Divisione della salute pubblica Paolo Bianchi e il medico cantonale Giorgio Merlani.

Vitta: "Stop ai carnevali e partite di hockey a porte chiuse"

"Il Governo si è riunito questo pomeriggio per aggiornarsi sulla situazione che stiamo seguendo con grande cura e attenzione. In questo momento vogliamo prendere delle misure preventive. Oggi il Governo, sentito il gruppo di specialisti, ha adottato tre misure: da domani ogni carnevale sarà vietato, per il fine settimana le due partite di hockey previste in Ticino si giocheranno a porte chiuse, lunedì invece le scuole riapriranno normalmente, mentre tutte le gite scolastiche previste al di fuori della Svizzera sono annullate per il mese di marzo. La quarta misura è a livello di comunicazione: da domani informeremo comuni e aziende. Sarà inoltre aperta una hotline cantonale. Il medico cantonale, in caso di aggiornamento sui casi, farà un punto della situazione ogni giorno alle 17.00 . Il Consiglio di Stato, invece, deciderà come proseguire rispetto alle misure restrittive tra domenica e lunedì"

De Rosa: "Tende per il triage fuori dagli ospedali"

"All'esterno degli ospedali EOC e della clinica Moncucco verranno montate delle tendine da parte della protezione civile per effettuare i triage. Le persone che presenteranno sintomi saranno quindi accolte in queste strutture provvisorie".

Merlani: "Nessun nuovo caso"

"in questo momento resta un solo caso da Coronavirus in Ticino. Il paziente sta bene. Abbiamo raggiunto tutte le persone che sono entrate in contatto con questa persona. Solo una presenta dei sintomi sospetti ed è stata quindi sottoposta a test, ora si trova in ospedale. Oltre a questo vi sono altri casi sospetti".

Merlani: "Incresciosi episodi di sciacallaggio negli ospedali"

"La paura della malattia sta creando una pressione enorme sul sistema sanitario. Il senso della tendina è anche quella di gestire questa enorme pressione. Inoltre mi tocca denunciare degli incresciosi episodi di sciacallaggio negli ospedali dove sono state rubate mascherine e disinfettanti. Serve buonsenso e tranquillità".

Merlani: "Fondamentale la responsabilità individuale"

"È importantissimo ribadire la non pericolosità della malattia. Non è la diagnosi che fa la malattia ma il quadro clinico. Resta fondamentale la responsabilità individuale delle persone"

Perché questo cambio di rotta sui carnevali?

I giornalisti fanno notare l'incoerenza delle misure adottate rispetto a quanto comunicato nei giorni precedenti. Perché da domani sono vietati i carnevali, mentre ieri sera si è fatto svolgere il Rabadan, quando già si conosceva il primo caso? E perché lunedì queste misure venivano considerate addirittura inutili, mentre oggi vengono adottate? È bastato un caso per stravolgere la strategia?

Merlani: "Non possiamo essere rigidi"

"È evidente che c'è un contrasto tra quello che vi abbiamo comunicato lunedì e quello che diciamo oggi. Ma l'evoluzione del virus è in estremo movimento. Non possiamo essere rigidi e dire: siccome ieri vi abbiamo detto una cosa, oggi per coerenza non prendiamo delle nuove misure" 

Vitta: "Misura preventiva"

"Si tratta di una misura limitata nel tempo, preventiva, per seguire l'evoluzione del virus in Ticino e in questo senso va letta". 

 

© 2020 , All rights reserved