Cronaca
29.09.2020 - 17:020

A Matrioska questa sera la bocciatura della CPI sui presunti abusi sessuali al DSS

A confronto in studio Matteo Quadranti (PLR), Boris Bignasca (Lega), Anna Biscossa (PS) e Fiorenzo Dadò (PPD)

MELIDE – La bocciatura della Commissione parlamentare d’inchiesta sui presunti abusi commessi quindici anni fa da un funzionario del Dipartimento Socialità sarà al centro del dibattito di Matrioska, in onda questa sera alle 19:30 su TeleTicino (in replica alle 22:00).

La CPI avrebbe avuto il compito di verificare se su quel caso vi siano state coperture o inadempienze da parte del funzionario, condannato in primo grado ma in attesa del processo d’appello, visto che si è sempre dichiarato innocente. Ma, come sappiamo, la maggioranza del Parlamento ha bocciato la proposta formulata dal presidente del PPD Fiorenzo Dadò e che aveva inizialmente ottenuto l’avallo di tutti i partiti, ma con una riserva da parte del PLR.

È proprio contro il gruppo parlamentare liberale radicale si è scagliato Dadò al termine del dibattito di settimana scorsa. Nel frattempo, il presidente del PPD ha chiesto un audit esterno con l’intento di verificare le procedure dell’amministrazione cantonale in caso di sospetti di abusi o molestie sessuali.

Il tema è caldissimo ed è sfociato in duri scambi di opinione sui social. A confronto a Matrioska, Fiorenzo Dadò, Boris Bignasca (Lega), Matteo Quadranti (PLR) e Anna Biscossa (PS). In coda al dibattito torneremo anche brevemente sulle polemiche che hanno scosso il Ministero pubblico.

© 2020 , All rights reserved