Cronaca
19.11.2020 - 15:190

Il 46% degli svizzeri ha scaricato SwissCovid. E chi non l'ha fatto teme per i propri dati. Ma il Bluetooth...

L'applicazione chiede di lasciare sempre attivo il Bluetooth, consumando molta batteria: che sia una delle motivazioni per cui non è stata scaricata da tutti? Il 26% la ritiene poco utile

BERNA - SwissCovid non ha raccolto il numero di iscritti che desiderava chi l'ha creata, anzi si sono avverati i timori di chi. Ma a livello internazionale l'applicazione svizzera ha avuto decisamente più successo di quelle di altre nazioni e in fondo il 46% dei cittadini che l'ha scaricata non è un parametro così basso.

Chi ha deciso di non scaricarla, perchè ha fatto questa scelta? Il 32% degli svizzeri che non hanno SwissCovid sul cellulare ha paura per la protezione dei propri dati. Il 31% non lo ha fatto per non interesse mentre il 26% la ritiene uno strumento poco utile (l'altro giorno la dottoressa Lang del concact tracing ha spiegato come i due metodi sono diversi ma complementari).

Chi ha scelto di installare l'app lo ha fatto convinto dalle campagne mediatiche. Chi invece ha deciso diversamente si fida della sua sensibilità.

C'è probabilmente anche un altro motivo che non rientra nella lista ed è molto più banale: i cellulari si scaricano spesso in fretta, soprattutto tra chi li usa molto, e l'app richiede di avere sempre attivo il Bluetooth, che influisce parecchio sulla batteria. 

© 2020 , All rights reserved