TIPRESS
ULTIME NOTIZIE Attualità
Cronaca
18.03.2021 - 17:370

Mascherina obbligatoria all'aperto anche a Locarno

Il sindaco Alain Scherrer: "Sensibilizzazione già da domani. Prediligeremo il costante dialogo con la popolazione"

LOCARNO – Locarno segue Lugano e Ascona e introduce l'obbligo di mascherina nelle aree pubbliche della Città.

"All’arrivo della bella stagione – si legge nel comunicato – sorge spontanea la voglia di uscire, godendosi il sole e gli spazi pubblici come i parchi, il lungolago e il centro urbano di cui disponiamo. Eppure tale comprensibile desiderio si scontra con i rischi legati alla pandemia che purtroppo tuttora permangono. Pertanto, considerato anche l’imminente inizio della stagione più turistica, nella sua seduta settimanale il Municipio ha stabilito che, secondo l’Ordinanza federale (Ordinanza COVID-19 situazione particolare) che prevede l’obbligo di indossare la mascherina nelle aree pedonali animate dei centri urbani, da domani verrà posata una specifica cartellonistica per rendere attenta la popolazione ed i turisti in merito a tale regola".

"Da domani quindi nelle principali aree pubbliche della Città (come Piazza Grande) saranno identificabili specifici cartelli per indicare ai passanti l’obbligo di indossare una mascherina. Oltre a questo rafforzamento della segnaletica, i servizi di Polizia veglieranno il rispetto di tale misura grazie a controlli puntuali e regolari, privilegiando il dialogo, l’informazione e la sensibilizzazione, secondo quello spirito di prossimità che ne regge l’attività quotidiana e ne determina l’efficacia. Ricordando l’importanza di rispettare le regole comunicate dalle Autorità federali e cantonali, il Municipio coglie l’occasione per esprimere vicinanza alla popolazione, comprensibilmente desiderosa della fine di questo periodo impegnativo. A questo scopo, nei prossimi giorni verrà apposto uno specifico manifesto sul muro che si affaccia sulla rotonda di Piazza Castello".

Il Sindaco Alain Scherrer: “La sensibilizzazione di questa misura verrà applicata da domani, grazie a cartelloni ma soprattutto prediligendo quel dialogo costante con la popolazione che ci ha sempre permesso di rimanere una realtà vivibile, nonostante la pandemia”.

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved