ULTIME NOTIZIE Attualità
Cronaca
11.04.2021 - 17:000

L'UFSP ha fatto comprare troppi test PCR! E ora ne restano 740mila confezioni invendute, per un valore di quasi 14 milioni

L’esercito ha acquistato 1047 kit con 1000 test ciascuno nella primavera del 2020 per conto dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Ma poi a inizio 2021 ci si è accorti che la data di scadenza era vicina, a causa della composizione

BERNA - 740.000 test PCR ormai scaduti. Sono le scorte che restano nei magazzini della Confederazione, come svela oggi la NZZ am Sonntag. Ormai sono invendibili, perché scaduti e perché ora in molti acquistano i test fai da te in farmacia.

L’esercito ha acquistato 1047 kit con 1000 test ciascuno nella primavera del 2020 per conto dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). Ma poi a inizio 2021 ci si è accorti che la data di scadenza era vicina, a causa della composizione biochimica.

Un gruppo di lavoro formato da rappresentanti dell’UFSP e della farmacia dell’esercito ha permesso di venderne una parte,  300'000, incassando circa 3 milioni. Gli invenduti restano però un numero gigantesco, 740.000 confezioni, per un totale di circa 13,7 milioni di franchi, che difficilmente verranno recuperati. Si sta cercando di capire se singolarmente possono essere usati. 

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved