Media
17.06.2019 - 22:370

Il CdT rifiuta di incontrare i sindacati. Che attaccano: "Come potete continuare a scrivere di democrazia e solidarietà?"

"Calpestano la storia del nostro Paese, che si fonda sul dialogo fra le parti sociali" si legge in una furibonda nota, dove si dice che i vertici del giornale: "Hanno tradito l'inchiostro con cui hanno scritto innumerevoli volte"

MUZZANO – La direzione del Corriere del Ticino, come si evince da una furibonda nota di Syndicom,OCST e Associazione Giornalisti, non vuol incontrare i sindacati dopo il licenziamento di sette persone e il pre-pensionamento di altre due.

E usano termini durissimi: “Risulta incomprensibile che, in questo momento e a fronte di misure che causano pesanti conseguenze ai lavoratori, si voglia rifiutare qualsiasi dialogo con i partner sociali. Un gesto di chiusura che non ha nulla a che vedere con la natura stessa di un quotidiano, per antonomasia luogo del dialogo e del confronto”, si legge. “Rifiutando di incontrarci, i vertici del Corriere del Ticino di fatto calpestano la loro stessa ragione d’essere, la natura stessa di un giornale che si definisce indipendente e che proprio per questo è chiamato a dare spazio alla pluralità del pensiero e delle opinioni. Ma non solo, essi calpestano anche la storia del nostro Paese, che proprio sul dialogo tra le parti sociali ha costruito la sua fortuna economica, sociale e imprenditoriale. Tema di cui il CdT ha scritto innumerevoli volte. Inchiostro tradito oggi dai vertici dell’azienda”.

I sindacati sono convintissimi che con tagli ai salari di direttori e vicedirettori si sarebbero potuti risparmiare i licenziamenti, e continuano: “Difficile immaginarsi come possa il Corriere del Ticino continuare a scrivere di democrazia e di solidarietà se i suoi vertici aziendali sembrano disconoscerne i principi di base”.

Un attacco davvero pesante.

1 mese fa Tutti contro il Corriere: dalle due donne al collaboratore con problemi di salute sino alle assunzioni
1 mese fa I sindacati hanno incontrato la direzione. "Annullate i licenziamenti. Una delle pagine più tristi della storia del Corriere del Ticino"
1 mese fa "Alcuni collaboratori sono stati avvisati stamattina del licenziamento, hanno già lasciato il giornale"
1 mese fa Corriere del Ticino shock: saltano sette posti di lavoro!
Potrebbe interessarti anche
Tags
dialogo
vertici
sindacati
ticino
solidarietà
corriere ticino
cdt
corriere
democrazia
© 2019 , All rights reserved