Sanità
15.02.2019 - 15:440

"Asisstente di cura per sempre?". Più della metà dice no!

I numeri, resi noti da Unia che ha condotto un sondaggio, sono preoccupanti visto che si parla di uno dei settori con più problemi a reclutare personale. La professione nuocerebbe alla salute

BERNA – A proposito di tensioni sul lavoro, uno di quelli che le conosce maggiormente è l’ambito infermieristico. Sorprendenti comunque i risultati scaturiti da un sondaggio di UNIA: un assistente di cura su due non ha intenzione di proseguire con la professione fino al pensionamento ma vuole cambiare prima.
Solo un dipendente su cinque è sicuro che quella sarà la sua professione per sempre. 

I motivi? Per la metà delle persone interpellate, il lavoro nuoce alla sua salute, sia dal punto fisico che psicologico.

Numeri decisamente preoccupanti per un settore che spesso fatica già a coprire il fabbisogno di persone.

5 mesi fa Sirica e quei numeri allarmanti. "Curare il mercato del lavoro per non far ammalare le persone"
5 mesi fa Se il mal di lunedì non è sopportabile. "A volte ci si consuma di tristezza per non darsi un'altra opportunità"
Potrebbe interessarti anche
Tags
metà
cura
professione
© 2019 , All rights reserved