Sanità
13.03.2019 - 11:040

Decreto d'abbandono per l'sms di Sanvido, ora è ufficiale

Il Ministero Pubblico aveva comunicato che sarebbe andato in quella direzione, ieri il Procuratore Generale Pagani ha intimato il decreto di abbandono. Ci sono dieci giorni per eventuali ricorsi

BELLINZONA - In riferimento alla vicenda dell'SMS inviato dal presidente dell'EOC Paolo Sanvido all'indirizzo del co-primario del Cardiocentro Giovanni Pedrazzini, si ricorda che lo scorso 26 febbraio le parti erano state informate della imminente chiusura dell'istruzione penale. 

Ora si comunica che, dopo aver respinto l'8 marzo le istanze probatorie della Fondazione Cardiocentro Ticino, il Procuratore generale Andrea Pagani ha intimato ieri un decreto di abbandono nei confronti di Paolo Sanvido in relazione all'ipotesi di reato di tentato abuso di autorità (art. 312 CP combinato con l'art. 22 cpv. 1 CP), in quanto, sulla scorta di un attento esame degli atti acquisiti all'incarto, non sono risultati adempiuti gli elementi costitutivi della fattispecie penale denunciata.

Le parti hanno ora 10 giorni per decidere se interporre reclamo avverso la decisione di archiviazione presso la Corte dei reclami penali del Tribunale d'appello.

5 mesi fa Sanvido aveva fatto marcia indietro: "Possiamo chiuderla qui". E sui social insiste... con gli sms!
5 mesi fa Sanvido, il Cardio: "Verificheremo se l'sms fosse condiviso dai vertici". Regazzi: "Avrebbe dovuto dimettersi"
5 mesi fa SMS di Sanvido, sarà decreto di abbandono
Potrebbe interessarti anche
Tags
decreto
sanvido
abbandono
decreto abbandono
sms
© 2019 , All rights reserved