ULTIME NOTIZIE Cantonali 2023
Cantonali 2023
15.01.2023 - 14:350
Aggiornamento: 16.01.2023 - 10:47

La nuova identità del PLR: "una visione concreta per il Paese"

Presentato al Congresso il nuovo programma di legislatura del PLR alla presenza di Ignazio Cassis e Thierry Burkart

LUGANO – “Il cammino della libertà non conosce fine”. L’incipit del nuovo programma di legislatura del PLR traccia una nuova identità per il Partito Liberale Radicale. Una visione concreta per il futuro del Paese fortemente sostenuta anche dal Congresso cantonale - riunito quest’oggi al Palazzo dei Congressi di Lugano sotto la direzione del Presidente del giorno, il Consigliere nazionale Alex Farinelli – che ha dato il suo nullaosta ai nuovi indirizzi del partito.

Si è trattato di un vero e proprio lancio dell’anno elettorale, che avrà quale prima scadenza le cantonali del prossimo 2 aprile alla presenza del Consigliere federale Ignazio Cassis e del Presidente nazionale del partito, Thierry Burkart.
Il Programma di legislatura 2023-2027, approvato dal Congresso dopo alcuni emendamenti, è composto di cinque aree tematiche ben definite, che si sono imposte con forza nell’agenda e nell’attività politica del partito a tutti i livelli: comunale, cantonale e nazionale. Si tratta, insomma, di un testo che fungerà da linea guida per il PLR, una bussola attraverso cui orientare con una chiara visione le posizioni, le proposte e le decisioni sui temi chiave per il futuro del nostro Paese. “Un programma in cui una forza liberale radicale si guarda dentro, e nello stesso tempo osserva quel che succede attorno a
noi”, come ha sottolineato nel suo intervento il presidente Alessandro Speziali.

Per una scuola rivolta al futuro

"Abbiamo urgente bisogno di una scuola che guardi al futuro, che sappia davvero orientare i giovani attraverso percorsi che sappiano valorizzarne le capacità e gli interessi, e che sia in stretto e costante contatto con il mondo del lavoro e le sue esigenze. Una scuola che stimoli anche la professione del docente attraverso un approccio che conceda maggiore libertà all’iniziativa individuale. E, infine, una scuola che continui a sviluppare e rafforzare con decisione le collaborazioni con i prestigiosi istituti di ricerca presenti sul nostro territorio".

Per un mercato del lavoro in crescita

"Vogliamo uno Stato che poggi le sue fondamenta su finanze pubbliche sane. Solo in questo modo sarà possibile sostenere
riforme fiscali a favore dei cittadini e delle imprese e promuovere gli investimenti necessari a realizzare e migliorare le
infrastrutture necessarie a far crescere l’attrattività economica del nostro Cantone e il benessere della popolazione.
Attraverso un costante sostegno all’innovazione, allo sviluppo della cultura d’impresa, alla semplificazione dei processi
normativi - ad esempio per la creazione di asili nido che facilitino la conciliabilità lavoro famiglia – vogliamo promuovere un
Ticino che punti sulla qualità di vita".

Per un’ecologia senza ideologia

La crisi energetica che si è manifestata di recente, ci ha insegnato che è quanto mai necessario valorizzare le risorse di cui
disponiamo e puntare sull’innovazione. In particolare, in campo energetico, incentivando l’utilizzo di energie rinnovabili come il fotovoltaico o l’idroelettrico attraverso semplificazioni normative e stimoli che spingano la transizione energetica senza i paraocchi dell’ideologia. Allo stesso modo, è necessario ripensare con spirito innovativo e soluzioni sostenibili a livello ambientale, ma anche economico.

Per una sanità di qualità, per tutti

Economicità, efficacia, qualità. Questi tre concetti sono alla base della visione PLR per il futuro della nostra sanità,
costantemente confrontata con la necessità di equilibrare qualità delle cure e costi. Per questo vogliamo promuovere un
maggiore controllo dei costi delle prestazioni attraverso una rete integrata e promuovere l’uniformità dei costi tra cure
stazionarie e ambulatoriali, promuovendo al contempo l’abbassamento dei prezzi dei medicamenti generici, incentivandone
l’utilizzo. Senza dimenticare la necessità di aggiornare la fiscalità per la deduzione dei premi di cassa malati, aggiungendo
incentivi positivi, non solo per i figli.

Per uno Stato più efficace e una giustizia più efficiente

Digitalizzare lo Stato per ridurre il peso burocratico a carico di aziende e popolazione, riformare la giustizia per renderla più efficiente e basata sulla meritocrazia, invece che sui colori politici. Vogliamo vivere in un Cantone in cui i servizi necessari siano resi semplici, efficaci e capillari grazie alla digitalizzazione e allo stesso tempo in un Ticino sicuro grazie ad una giustizia efficiente, capace ad esempio di contrastare in modo efficace la criminalità organizzata.

 

Ignazio Cassis e Thierry Burkart lanciano l’anno elettorale

Durante il Congresso cantonale è intervenuto anche il Consigliere federale Ignazio Cassis, che in un’intervista con il
presidente del giorno Alex Farinelli ha ripercorso tra analisi politica e aneddoti l’anno presidenziale appena concluso,
gettando anche lo sguardo sulle prospettive future del nostro Paese. Tra gli ospiti anche il Presidente del PLR svizzero
Thierry Burkart, che rivolgendosi ai delegati ticinesi ha spronato la base verso l’anno di campagna elettorale puntando
sull’importanza per il partito nazionale di poter disporre di partiti cantonali forti e dinamici. “In Ticino vedo ardere la fiamma
liberale e vedo tanta passione. Essere presenti sempre più a livello comunale, cantonale e nazionale è essenziale per la libertà in Svizzera”.

Potrebbe interessarti anche
Tags
visione
paese
burkart
nuova identità
plr
programma
ignazio
congresso
cassis
ignazio cassis
© 2023 , All rights reserved