Estero
11.04.2017 - 10:000
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

Dai 300 in su... Storie di aspiranti piloti di Formula 1 sulle strade europee: il record in Svizzera, un centauro pubblica il video su YouTube ma non viene preso

Nel Regno Unito, un automobilista è stato condannato a 28 mesi di carcere, mentre in Polonia non esiste la seconda possibilità con la patente. Ecco gli otto eccessi più folli d'Europa

BERNA – Velocità oltre i 300 chilometri orari, patenti che saltano, addirittura qualche giorno di galera. Qualcuno ha scambiato, senza dubbio, le strade per piste di Formula 1.

La velocità maggiore? È stata registrata in Svizzera, già balzata agli onori della cronaca dei misfatti al volante dopo il caso di Christian R, il tedesco autore di una decina di sorpassi in alleria. Il manager può stare tranquillo, il primato non tocca a lui, bensì velocità dal conducente di una Bentley Continental GT, che viaggiava a 324 chilometri all’ora: ha avuto 1865 euro di multa e ha scontato sei mesi di carcere.
A riportare la curiosa (e spericolata) classificam che comprende otto guidaori scellerati in altrettanti paesi sono HomeToGo, il più grande meta-motore di ricerca per case e appartamenti vacanza, e HAPPY-CAR, il motore di comparazione prezzi di auto a noleggio più grande in Europa.

Al secondo posto un guidatore in Italia, che  s i è fatto pizzicare a una velocità di 311km/h, nonostante il limite di 130km/h, raggiunta con una Porsche 911 Carrera “in fase di test” nel Novarese. Appena 375 euro di multa e 10 punti (su 20) decurtati dalla patente come sanzione. Conclude il podio il conducente di una Audi RS4 in Francia che ha raggiunto i 310km/h è stato punito con un anno di carcere.

Pesantissima invece la sanzione per il quarto classificato, nel Regno Unito. Per i suoi 309 chilometri all’ora, il conducente di una Nissan GTR ha subito ritiro della patente, sospensione dalla guida per 10 anni e 28 mesi di carcere.

Non scherzano neppure in Polonia, dove la seconda possibilità non esiste, come sa bene l’automobilista alla guida della Porsche Panamera che ha raggiunto i 300 chilometri all’ora, e che è  stato sanzionato con una multa di 1.170 euro e il ritiro della patente.

In Spagna invece, col sesto della graduatoria, siamo appena sotto i 300 chilometri orari con una velocità raggiunta di 297 chilometri orari dall’automobilista alla guida di una Porsche 911 Carrera punito con una multa di 3.600 euro e la sospensione della patente per un anno. 

Entra in classifica anche una due ruote: la protagonista dei Paesi Bassi è una Kawasaki Ninja ZX-9R, che sfrecciava a 290 chilometri orari, incurante del limite di 80 chilometri orari. Al centauro è andata bene, poiché non è mai stato preso nonostante abbia caricato il video dell’“impresa” su YouTube, in perfetto spregio di ogni legge e limite.  

Chiude la classifica degli otto eccessi di velocità più folli d’Europa, l’automobilista alla guida di una Audi A3, che in Germania ha raggiunto i 240 chilometri all’ora in un tratto di strada con un limite di 60 chilometri orari, 680 euro di multa, 4 punti (su 8) decurtati dalla patente e il ritiro della stessa.

Otto storie di ordinaria follia, insomma, sulle strade europee. Con un unico comun denominatore: il pericolo eil non rispetto delle regole.

Tags
chilometri orari
euro
patente
velocità
chilometri
multa
chilometri ora
carcere
strade
guida
© 2019 , All rights reserved