Estero
15.04.2019 - 23:100
Aggiornamento : 16.04.2019 - 15:25

"Forse non resterà niente". Nella terribile notte parigina Notre Dame brucia ancora

Per molti, l'incendio della storica chiesa simboleggia la fine dell'Europa e della Cristianità. Non si può intervenire con gli aerei cisterna per non distruggere la struttura. I ricordi di Gobbi e Beltraminelli

PARIGI – Brucerà ancora a lungo. E il rischio è che non resti più niente. Le notizie che arrivano da Notre Dame sono sempre più drammatiche, la guglia è caduta da ore, il fuoco non si placa. 

Donald Trump chiede l’intervento degli aerei cisterna antincendio.
Il rischio, però, è che gettando acqua da un aereo crolli l’intera struttura, ha fatto sapere la protezione civile francese.

La struttura, comunque, pare possa essere salvata. Non una grande consolazione, ma meglio che nulla. Un ricordo lontano dello splendore di uno dei monumenti più visitati al mondo, così come era solo poche ore fa. 

Tutti sui social hanno messaggi e lacrime: per molti, è come se stessero finendo l’Europa e la Cristianità, Notre Dame è simbolo di entrambe. Chi c’è stato posta foto, ricordi.

Tra di loro, Norman Gobbi. “6 mesi fa ho scattato questa foto durante una corsa mattutina sul lungo Senna. Il mio cuore si spezza per la cattedrale di Notredame, simbolo della profonda cultura europea e cristiana, distrutta dalle fiamme. Una preghiera per la sicurezza di eventuali vittime e soccorritori”.

Anche Paolo Beltraminelli: “Notre-Dame distrutta proprio all’inizio della settimana Santa, una tragedia. Un simbolo della nostra cultura cristiana andato in fumo, tristezza e lacrime. Difficile da credere, molto da riflettere”.

Non si riesce, a Parigi, a circoscrivere l’incendio. Il timore è che non resti proprio nulla. È una notte che il mondo non dimenticherà facilmente. 

6 gior fa Incendio alla cattedrale di Notre Dame: ancora ignota la causa
Potrebbe interessarti anche
Tags
notre dame
notre
dame
notte
struttura
simbolo
© 2019 , All rights reserved