ULTIME NOTIZIE News
Coronavirus
14.02.2022 - 15:570

Presentata una domanda di omologazione per il vaccino che usa la proteina Spike

Si tratta di Novavax. Non usa i geni, ma si basa su proteine ricombinanti, come quelli per pertosse, epatite B e meningocco. Swissmedic valuterà la documentazione

BERNA - Fra chi non si è vaccinato, molti temono l'uso di vaccini che si basano sulla tecnologia mRNA, come Pfizer e Moderna. Adesso anche in Svizzera, se Swissmedic concederà l'omologazione, potrebbe arrivare il vaccino alternativo, quello di Novavax.

Come funziona il vaccino Novavax

Il vaccino, come spiega Swissmedic in una nota, si chiama "Nuvaxovid ed è basato sulle proteine che contiene la proteina spike del coronavirus. Il corpo riconosce che si tratta di una sostanza estranea. Di conseguenza, il sistema immunitario produce anticorpi ed è meglio preparato a combattere una eventuale infezione. Il vaccino può essere conservato fino a sei mesi in frigoriferi convenzionali, il che è particolarmente vantaggioso dal punto di vista logistico".

In pratica, si basa su tecniche più vecchie a livello di anni ma che hanno sempre funzionato in altri tipi di vaccini, come per esempio quelli per la pertosse, l'epatite B e il meningocco. Si tratta di una tecnologia iper testata negli anni.

Il principio è quello delle proteine ricombinanti. Quando il vaccino, che contiene la proteina Spike e un audiuvante, viene somministrato, il sistema immunitario identifica la proteina come estranea e produce difese naturali - anticorpi e cellule T - contro di essa. Se la persona entrerà in contatto col Covid, il sistema immunitario riconoscerà la proteina Spike sul virus e sarà pronto ad attaccarla. 

Effetti collaterali e efficacia di Novavax

Non porta a effetti collaterali? In realtà no, ci sono: si parla di  dolore al sito di iniezione, stanchezza, dolori muscolari, mal di testa, sensazione generale di malessere, dolori articolari, nausea e vomito. Negli ultimi giorni si sono susseguite diverse notizie sugli effetti dei tradizionali vaccini anti Covid, da Moderna a Pfizer: orticaria, mestruazioni irregolari, la già nota pericardite (leggi qui). 

L'efficacia è di circa il 90%, attiva sette giorni dopo la seconda dose. Il ciclo di vaccinazione con Novavax prevede due dosi somministrate per via intramuscolare generalmente sul deltoide, a 21 giorni di distanz

Cosa succederà ora in Svizzera

In Italia sarà disponibile in questi giorni, la Svizzera ora lo dovrà omologare. Come spiega Swissmedic, "Novavax, in quanto fabbricante del vaccino, non ha una filiale in Svizzera e pertanto non dispone di un’autorizzazione d’esercizio. L’azienda farmaceutica ha quindi deciso di far pervenire la domanda di omologazione a Swissmedic tramite Future Health. Dopo che il preparato sarà stato omologato, questa azienda comparirà come titolare dell’omologazione. Future Health ha inoltrato la domanda di omologazione del vaccino tramite l’Agenzia europea per i medicinali (EMA). La domanda è stata presentata nell’ambito della procedura ai sensi dell’art. 13 della legge sugli agenti terapeutici. Questo consente a Swissmedic di tenere conto della valutazione dell’EMA".

Una soluzione che potrebbe trovare più favorevoli diverse persone che sono scettiche sull'uso di vaccini che lavorano a livello genico. 

Potrebbe interessarti anche
Tags
vaccino
domanda
presentata
omologazione
swissmedic
spike
novavax
usa
proteina
proteina spike
© 2022 , All rights reserved