ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
26.11.2021 - 21:350

Pfizer promette un vaccino in tre mesi. Il virologo pensa ce ne vorranno almeno nove

La nuova variante è stata denominata Omicron e avrebbe 32 mutazioni, il che potrebbe renderla irriconoscibile alla proteina Spike. La casa farmaceutica pensa a una soluzione, ma ci sono dubbi sui tempi

NEW YORK - Pfizer passa al contrattacco e dichiara di stare già studiando la nuova variante del Covid, la B.1.1.529, definita Omicron. In due settimane potrebbe già avere alcuni risultati.

E promette un vaccino entro un centinaio di giorni, se quelli esistenti, come si teme, non dovessero proteggere contro la variante, che a sua volta avrebbe ben 32 mutazioni, che rischiano di renderla irriconoscibile alla proteina Spike.

Secondo il virologo Francesco Broccolo, dell'Università di Milano Bicocca, ce ne vorrebbero almeno nove: da due a tre per progettare il vaccino e metterlo in produzione e sei per i trial clinici. 

La Svizzera intanto ha vietato i voli  dall'Africa australe e ha imposto a tutte le persone che viaggiano dal Sudafrica, Hong Kong, Israele e Belgio di presentare un test Covid-19 negativo per entrare nel paese, oltre a dover rimanere in quarantena dieci giorni.

Potrebbe interessarti anche
Tags
vaccino
promette
virologo
ce
pensa
pfizer
tre
almeno nove
mutazioni
variante
© 2022 , All rights reserved