ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
01.12.2022 - 09:480

Vögele Shoes chiude a fine anno

Il marchio di moda svizzero era in difficoltà da anni. Un notevole calo delle vendite e la pandemia hanno dato il colpo di grazia ad una realtà già precaria. Il presidente Muller: “Non vediamo più un futuro sostenibile per la nostra azienda”  

ZURIGO - È finita per Vögele Shoes, che chiuderà per bancarotta a fine anno. A nulla è valsa la moratoria, richiesta dal gruppo a giugno, per rimettere in sesto i conti del gruppo, così tra poche settimane 131 dipendenti saranno senza lavoro. La decisione è giunta al termine di una lunga riunione, alla fine della quale è stato stabilito che il marchio di moda, appartenente al gruppo indipendente Karl Vogele SA e che contava in origine 1600 dipendenti, cesserà la sua attività a fine 2022.

La notizia, anticipata ieri pomeriggio dal quotidiano 20Minuten, è poi stata confermata dal presidente del CdA, Christian Müller.

“Soprattutto nell'ultimo mese, da quando è stata concessa la moratoria definitiva per la ristrutturazione del debito, abbiamo registrato un calo massiccio e non pianificabile della domanda, che ha messo in discussione la nostra strategia globale”, ha affermato lo stesso Müller, che è anche proprietario da un anno e mezzo della società con sede a Uznach (SG).

“Nonostante gli enormi sforzi dei nostri dipendenti e la grande disponibilità dei nostri partner, il consiglio di amministrazione, la direzione e l'amministratrice concordataria non vedono un futuro sostenibile per l'azienda nelle circostanze attuali”, ha proseguito l'imprenditore. “È un giorno amaro per tutti noi e per il marchio di tradizione Vögele Shoes, in cui tutti noi crediamo ancora”.

Negli ultimi anni la società ha vissuto diverse traversie: nel giugno 2018 era stata venduta al gruppo polacco CCC, ma quest’ultimo l’aveva a sua volta ceduta, lo scorso anno, a CM.Shoes Gmbh, società con sede ad Hannover e che da quel momento è divenuta proprietaria del 100% della Karl Vogele SA. All'epoca, comunque, esistevano ancora 116 delle 160 filiali originarie. L'impresa tuttavia, già alle prese con un calo delle vendite prima della pandemia, non è riuscita a sostenere le gravi ripercussioni che essa ha portato a tantissime aziende.

In Ticino, delle otto sedi originarie, dopo la chiusura del negozio di Locarno ne erano rimaste 5: Biasca, Losone, Sant'Antonino, Grancia e Tenero. Oggi solo Losone e Grancia sono sopravvissute, ma l’imminente chiusura farà definitivamente sparire il marchio dal nostro territorio. 

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
shoes
vögele
fine anno
marchio
vögele shoes
müller
calo
gruppo
vendite
futuro sostenibile
© 2023 , All rights reserved