ULTIME NOTIZIE News
Cronaca
21.01.2023 - 09:080

Davos, per l'esercito è stato un WEF positivo. "Solo un incidente stradale, nessuna violazione dello spazio aereo"

I militari impiegati sono stati in media 4200 dal 10 gennaio, in vari campi. Il 15 gennaio un veicolo per il trasporto di truppa è uscito di strada in presenza di neve, con 9 feriti e una inchiesta aperta

DAVOS - Il Forum Economico di Davos è terminato ed è tempo di bilanci non solo per i politici. Il WEF ha rappresentato un impegno importante anche per l'esercito svizzero, che ha impiegato ogni giorno in media 4200 persone.

Tutto si è svolto senza particolari intoppi, come viene comunicato. 

"Dal 10 gennaio sono stati quotidianamente impiegati per l’adempimento dei compiti circa 4200 militari. Essi hanno garantito la protezione dello spazio aereo, protetto oggetti e persone e appoggiato le autorità civili sul piano logistico, nel trasporto aereo di persone poste sotto la protezione del diritto internazionale, nel servizio sanitario coordinato, nell’aiuto alla condotta e nella protezione contro minacce nucleari, biologiche e chimiche", viene spiegato in una nota.

Non ci sono stati particolari contrattempi, a parte un incidente su cui è stata aperta una indagine. "Durante l’incontro annuale non vi sono state violazioni di rilievo nello spazio aereo limitato. Il servizio d’appoggio dell’esercito si è svolto senza contrattempi di rilievo, ad eccezione di un incidente della circolazione. Il 15 gennaio, nella regione di Davos, un veicolo per il trasporto di truppa è uscito di strada in presenza di neve sul manto stradale e si è ribaltato di lato. Nell’incidente 9 militari hanno subito ferite di lieve-media entità. Nel frattempo tutti hanno potuto lasciare l’ospedale. La Giustizia militare ha aperto un’inchiesta",

Peter Peyer, presidente del Governo del Cantone dei Grigioni e responsabile del Dipartimento di giustizia, sicurezza e sanità, ha lodato la collaborazione efficace nel quadro della «Rete integrata Svizzera per la sicurezza» e ha ringraziato i militari per il lavoro svolto 24 ore su 24 a favore della sicurezza. Il colonnello Walter Schlegel, capo generale dell’impiego e comandante della Polizia cantonale dei Grigioni, si è rallegrato dell’impiego sussidiario di sicurezza, commentando che i compiti sono stati adempiuti dall’esercito come sempre in maniera affidabile. Nel contempo ha espresso a tutti i militari la sua gratitudine per l’impiego prestato.

Anche il comandante dell’impiego sussidiario di sicurezza, comandante di corpo Laurent Michaud, capo Comando Operazioni, si è detto soddisfatto e riconoscente. Le organizzazioni di professionisti e quelle di milizia hanno interamente adempiuto il compito collaborando in maniera professionale con i tutti partner della «Rete integrata Svizzera per la sicurezza» e con i partner all’estero.

Tags
militari
sicurezza
spazio
strada
incidente
gennaio
stati
davos
esercito
spazio aereo
© 2023 , All rights reserved