TiPress
ULTIME NOTIZIE News
Economia
18.04.2022 - 09:180

Pasqua con negozi chiusi? Sommaruga: "Manca personale. E chi vuole andare in Italia lo fa comunque"

La presidente di Federcommercio Ticino: "Importante è il ruolo della grande distribuzione, che attira gente in centro permettendo anche ai piccoli di lavorare. Ci vuole tempo per il cambiamento"

LUGANO - Tanta gente, come ai bei tempi, prima della pandemia. È stata una Pasqua di bel tempo e turismo in Ticino. A Lugano, c'era stata la polemica di Roberto Badaracco, che aveva ottenuto i permessi per i negozi di rimanere aperti: pochi però lo hanno fatto.

Il Municipale non l'aveva presa benissimo, lamentando una perdita di attrattività (leggi qui) e bacchettando i commerciali (leggi qui).

Dal CdT è arrivata la replica della presidente di Federcommercio Ticino Lorenza Sommaruga. "I commercianti Luganesi hanno un’ottima cultura imprenditoriale e sanno perfettamente quando è conveniente rimanere aperti e quando, al contrario, non ne vale la pena".

Ha sottolineato come per molti sarebbe stato un problema, perchè manca personale e i titolari si ritroverebbero a lavorare sette giorni su sette. Lei, per esempio, ha tenuto chiuso il giorno di Pasqua, ma aprirà oggi.

Non teme che a causa dei negozi chiusi la gente vada a far compere in Italia. Chi lo vuole fare, ci andrà indipendentemente, sostiene.

E rimarca il ruolo importante della grande distribuzione: "Atira le persone in centro città permettendo così anche ai piccoli negozi di lavorare bene. Sarà raro vedere le attività più piccole con le saracinesche abbassate quando la grande distribuzione è aperta. Ecco perché la nuova legge dovrebbe prendere in considerazione anche tale elemento in un futuro prossimo".

Potrebbe interessarti anche
Tags
sommaruga
italia
vuole
negozi chiusi
manca personale
manca
pasqua
negozi
grande distribuzione
ticino
© 2022 , All rights reserved