ULTIME NOTIZIE News
Mixer
28.10.2017 - 16:000
Aggiornamento: 19.06.2018 - 15:43

"La carriera andava a gonfie vele, ma era tutto grazie a loro. Non mi voleva nessuno, dicevano. E tutti quelli che mi circondavano avevano energie negative". Il calvario della Hunziker

Michelle non è l'unica diva in fuga dalle sette: in molte stanno lasciando Scientology. Incredibile la vicenda della svizzera, "certe indicazioni poteva darmele uno psicologo ma mi sono imbattuta in una santona". La trasformò in una guerriera della luce, doveva però espiare i peccati

MILANO – Le sette sfruttano un momento di debolezza, indicano una via, per quanto assurda essa possa essere, e tu ci credi, perché gli affetti si sono allontanati e ti hanno fatto credere qualsiasi cosa.

Sembra un romanzo, eppure succede più spesso di quanto si creda: a rilanciare il tema è la showgirl Michelle Hunziker, che racconta al Corriere della Sera i cinque anni vissuti in una setta. “I ragazzi dell’età di mia figlia si fanno domande. Vorrei solo dire di credere negli affetti veri e non nei maestri”. Lei punta il dito anche sui life coach, ma evidentemente si tratta di questioni diverse.

Aveva tutto, Michelle. Stava con Eros Ramazzotti, era mamma di Aurora. Entra in contatto con una certa Clelia perché perde i capelli. La aiuta con la pranoterapia, e intanto si confida con lei. Nella sua vita c’è un dolore, quello del rapporto col padre. Clelia le consiglia di suonare il campanello di casa sua e ricostruire il rapporto. “Avrebbe potuto dirmelo un psicologo, ma ahimé, mi sono abbattuta in lei”, spiega. Quando il padre muore, Clelia c’è.

E la Hunziker entra nella setta. La parola d’ordine è pulizia, il mantenersi puri, curando in modo maniacale igiene e alimentazione, oltre all’astinenza sessuale. E stare lontani da chi ha addosso un’energia negativa, bassa e sporca, Finzione. Secondo i santoni, tutti coloro che circondano la showgirl ce l’hanno, dalla colf all’autista. Addirittura vengono filtrate le chiamate, la madre viene sempre respinta. Gli affetti si allontanano, e gli adepti si allontano da essi, divenendo dipendenti.

La carriera decolla, il matrimonio crolla. Ma non è per suoi meriti, racconta Michelle: le veniva detto che tutto era per merito del percorso, “non avevo vere capacità”. Si era trasformata in una guerriera della luce che portava l’amore di Dio, però doveva espiare i peccati. Anche con punizioni, come il Natale trascorso da sola, senza la sua piccola Aurora. “Speravo che mia madre e Eros venivano a prendermi… Ma Clelia mi diceva che non mi voleva nessuno”. Temeva di scappare, per mesi ammette di aver avuto paura di morire soffocata, come le veniva detto.

Infine trova la forza di uscirne, da sola, “ero stata derubata della dignità”. Chiede ai familiari di andarla a prendere e di non giudicarla, tramite un percorso spirituale è tornata ad essere sé.

Un tema tornato d’attualità col dramma della Hunziker. A quanto pare, la santona sarebbe la madre dell’uomo con poi intraprese, una volta lasciatasi con Ramazzotti, una relazione, per poi frequentare il compagno.

Non è l’unica vip che ha vissuto un’esperienza simile. In molte accusano Scientology, Nicole Kidman, Katie Holmes, Demi More e Mimi Rogers, le donne di Tom Cruise. La Holmes lo lasciò proprio per staccare la figlioletta dall’influenza della setta. “Ne abbiamo abbastanza, Ci stavamo lentamente autodistruggendo, perdendo anima, soldi e tutto il resto. Per fortuna abbiamo poi trovato conforto nella preghiera”, hanno detto Priscilla e Lisa Marie Presley.
Potrebbe interessarti anche
Tags
hunziker
clélia
michelle
madre
carriera
setta
affetti
santona
guerriera
holmes
© 2023 , All rights reserved