NAS Predators
6
NJ Devils
4
fine
(2-2 : 2-1 : 2-1)
DAL Stars
3
NY Islanders
0
3. tempo
(2-0 : 1-0 : 0-0)
CAL Flames
1
LA Kings
2
pausa
(1-2)
NAS Predators
NHL
6 - 4
fine
2-2
2-1
2-1
NJ Devils
2-2
2-1
2-1
1-0 CARR
1'
 
 
2-0 FABBRO
2'
 
 
 
 
3'
2-1 BRATT
 
 
4'
2-2 ZAJAC
3-2 TRENIN
26'
 
 
4-2 FORSBERG
28'
 
 
 
 
34'
4-3 PALMIERI
5-3 BONINO
46'
 
 
 
 
52'
5-4 HALL
6-4 GRIMALDI
53'
 
 
1' 1-0 CARR
2' 2-0 FABBRO
BRATT 2-1 3'
ZAJAC 2-2 4'
26' 3-2 TRENIN
28' 4-2 FORSBERG
PALMIERI 4-3 34'
46' 5-3 BONINO
HALL 5-4 52'
53' 6-4 GRIMALDI
Ultimo aggiornamento: 08.12.2019 04:54
DAL Stars
NHL
3 - 0
3. tempo
2-0
1-0
0-0
NY Islanders
2-0
1-0
0-0
1-0 COGLIANO
12'
 
 
2-0 RADULOV
17'
 
 
3-0 GURIANOV
24'
 
 
12' 1-0 COGLIANO
17' 2-0 RADULOV
24' 3-0 GURIANOV
Ultimo aggiornamento: 08.12.2019 04:54
CAL Flames
NHL
1 - 2
pausa
1-2
LA Kings
1-2
 
 
12'
0-1 KOPITAR
 
 
15'
0-2 DOUGHTY
1-2 LUCIC
19'
 
 
KOPITAR 0-1 12'
DOUGHTY 0-2 15'
19' 1-2 LUCIC
Start delayed.
Ultimo aggiornamento: 08.12.2019 04:54
Politica
23.10.2017 - 09:000
Aggiornamento : 19.06.2018 - 15:43

"La RSI deve lavorare sull'imparzialità dell'informazione, ma ciò deve passare da una riorganizzazione, non dalla chiusura". Per Chiesa, No Billag causerebbe "un enorme problema economico e sociale"

Il Consigliere Nazionale democentrista si oppone all'iniziativa per togliere il canone. "Chi vota sì è estremamente deluso dalla lottizzazione partitica all'interno della RSI e dalla linea troppo sbilanciata a sinistra. Ma le critiche bastano per farla chiudere?"

BELLINZONA  - “Le critiche verso la RSI sono sufficienti per arrivare addirittura a chiuderla?”, si chiede Marco Chiesa. Diminuire il canone sì, toglierlo del tutto no, perché sarebbe da un giorno all’altro.
E anche il centrodestra ne è consapevole, per cui la SSR può solo farsi male da sola. In sostanza, è quello che sostiene il Consigliere Nazionale a liberatv.ch, e fa niente se fra i maggiori sostenitori di No Billag c’è il suo vicepresidente Alain Bühler. “Noi faremo un dibattito all’interno della sezione ticinese dell'UDC e questo non potrà che essere salutare per la nostra democrazia interna. Anche al Nazionale l’iniziativa non è stata sostenuta dalla parte latina della frazione democentrista. E io sono pienamente convinto di quello che ho votato”.

A suo avviso, chi vorrebbe votare no lo farebbe perché “estremamente deluso da quella che è stata la lottizzazione partitica all'interno della RSI e soprattutto da una linea editoriale troppo sbilanciata a sinistra. Quindi comprendo, da un certo punto di vista, lo scontro ideologico che hanno innescato”. Che la RSI abbia avuto avversione per il centrodestra, ne è convinto, e “considerato che la nostra società è composta da varie correnti di pensiero, tutti devono sentirsi a casa nella radiotelevisione pubblica. In passato, come le dicevo, si è invece avuta l’impressione che la RSI fosse la casa solo di una parte. E su questo punto ci sono ancora margini di miglioramento”.

Ma togliere il canone vuol dire chiudere. “Se passerà la No Billag avremo un enorme problema economico e sociale nel nostro cantone. Sia legato al sostengo per chi perderà il lavoro, sia per quanto riguarda l’indotto generato dalla SSR e dalla RSI nell'economia privata e anche Teleticino sarà penalizzata nella stessa misura”.

La tv nazionale “deve lavorare sull’imparzialità dell’informazione” ma ciò va fatto “tramite una riorganizzazione della SSR e della RSI e non attraverso la sua chiusura”.
Potrebbe interessarti anche
Tags
no
rsi
nazionale
billag
no billag
imparzialità
problema economico
ssr
interno
chiusura
© 2019 , All rights reserved