Milan
0
Inter
2
fine
(0-0)
Bienne
3
Langnau
2
fine
(0-1 : 1-1 : 1-0 : 0-0 : 1-0)
Ginevra
4
Berna
2
fine
(1-1 : 2-0 : 1-1)
Lakers
3
Zurigo
2
fine
(0-2 : 1-0 : 1-0 : 1-0)
Zugo
3
Lugano
2
fine
(1-1 : 1-1 : 0-0 : 0-0 : 1-0)
La Chaux de Fonds
7
Olten
2
fine
(1-0 : 1-2 : 5-0)
Kloten
4
Ajoie
6
fine
(1-1 : 2-3 : 1-2)
Turgovia
4
Langenthal
2
fine
(2-1 : 0-1 : 2-0)
Milan
SERIE A
0 - 2
fine
0-0
Inter
0-0
CONTI ANDREA
48'
 
 
 
 
49'
0-1 BROZOVIC MARCELO
 
 
78'
0-2 LUKAKU ROMELU
 
 
82'
D AMBROSIO DANILO
REBIC ANTE
88'
 
 
48' CONTI ANDREA
BROZOVIC MARCELO 0-1 49'
LUKAKU ROMELU 0-2 78'
D AMBROSIO DANILO 82'
88' REBIC ANTE
Venue: San Siro.
Turf: Desso GrassMaster (Surface composed of natural grass combined with artificial fibres).
Capacity: 80,018.
SAME TOWN - SAME GROUND - LOCAL DERBY.
History: 51W-55D-64W.
Goals: 219-236.
Age: 24,4-27,0.
Sidelined Players: AC MILAN - Davide Calabria (Red card suspension), Mattia Caldara (Cruciate Ligament).
VAR Video Referee.
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Bienne
LNA
3 - 2
fine
0-1
1-1
1-0
0-0
1-0
Langnau
0-1
1-1
1-0
0-0
1-0
 
 
8'
0-1 NEUKOM
 
 
25'
0-2 MAXWELL
1-2 POULIOT
27'
 
 
2-2 RATHGEB
48'
 
 
NEUKOM 0-1 8'
MAXWELL 0-2 25'
27' 1-2 POULIOT
48' 2-2 RATHGEB
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Ginevra
LNA
4 - 2
fine
1-1
2-0
1-1
Berna
1-1
2-0
1-1
 
 
12'
0-1 RUEFENACHT
1-1 BERTHON
14'
 
 
2-1 BERTHON
23'
 
 
3-1 WINNIK
40'
 
 
 
 
59'
3-2 MOSER
4-2 RICHARD
60'
 
 
RUEFENACHT 0-1 12'
14' 1-1 BERTHON
23' 2-1 BERTHON
40' 3-1 WINNIK
MOSER 3-2 59'
60' 4-2 RICHARD
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Lakers
LNA
3 - 2
fine
0-2
1-0
1-0
1-0
Zurigo
0-2
1-0
1-0
1-0
 
 
7'
0-1 BALTISBERGER
 
 
8'
0-2 BODENMANN
1-2 ROWE
21'
 
 
2-2 KRISTO
48'
 
 
3-2 CERVENKA
61'
 
 
BALTISBERGER 0-1 7'
BODENMANN 0-2 8'
21' 1-2 ROWE
48' 2-2 KRISTO
61' 3-2 CERVENKA
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Zugo
LNA
3 - 2
fine
1-1
1-1
0-0
0-0
1-0
Lugano
1-1
1-1
0-0
0-0
1-0
 
 
7'
0-1 BURGLER
1-1 THORELL
20'
 
 
2-1 ALATALO
24'
 
 
 
 
27'
2-2 FAZZINI
BURGLER 0-1 7'
20' 1-1 THORELL
24' 2-1 ALATALO
FAZZINI 2-2 27'
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
La Chaux de Fonds
LNB
7 - 2
fine
1-0
1-2
5-0
Olten
1-0
1-2
5-0
1-0 CARBIS
18'
 
 
 
 
22'
1-1 WEDER
2-1 BOGDANOFF
30'
 
 
 
 
39'
2-2 RYTZ
3-2 MIEVILLE
42'
 
 
4-2 COFFMAN
47'
 
 
5-2 CARBIS
52'
 
 
6-2 HOLDENER
53'
 
 
7-2 MIEVILLE
54'
 
 
18' 1-0 CARBIS
WEDER 1-1 22'
30' 2-1 BOGDANOFF
RYTZ 2-2 39'
42' 3-2 MIEVILLE
47' 4-2 COFFMAN
52' 5-2 CARBIS
53' 6-2 HOLDENER
54' 7-2 MIEVILLE
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Kloten
LNB
4 - 6
fine
1-1
2-3
1-2
Ajoie
1-1
2-3
1-2
1-0 FORGET
6'
 
 
 
 
13'
1-1 HUBER
 
 
21'
1-2 HAZEN
2-2 FIGREN
24'
 
 
3-2 LEMM
28'
 
 
 
 
32'
3-3 FROSSARD
 
 
34'
3-4 HAZEN
 
 
42'
3-5 DEVOS
4-5 FUGLISTER
51'
 
 
 
 
60'
4-6 HUBER
6' 1-0 FORGET
HUBER 1-1 13'
HAZEN 1-2 21'
24' 2-2 FIGREN
28' 3-2 LEMM
FROSSARD 3-3 32'
HAZEN 3-4 34'
DEVOS 3-5 42'
51' 4-5 FUGLISTER
HUBER 4-6 60'
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Turgovia
LNB
4 - 2
fine
2-1
0-1
2-0
Langenthal
2-1
0-1
2-0
1-0 JONES C.
1'
 
 
 
 
2'
1-1 CLARK
2-1 LOOSLI
18'
 
 
 
 
36'
2-2 MULLER
3-2 LOOSLI
54'
 
 
4-2 WILDHABER
60'
 
 
1' 1-0 JONES C.
CLARK 1-1 2'
18' 2-1 LOOSLI
MULLER 2-2 36'
54' 3-2 LOOSLI
60' 4-2 WILDHABER
Ultimo aggiornamento: 21.09.2019 22:43
Politica
01.02.2019 - 14:300

L'ipotesi shock: "Cameratismo in seno ai Dipartimento per insabbiare anche i comportamenti più inadeguati"

Duro comunicato dei Verdi in merito al caso dell'ex funzionario del DSS. "Purtroppo non è l'unica vicenda nell'amministrazione, dove dovrebbe esserci un comportamento esemplare"

BELLINZONA – La vicenda dell’ex funzionario del DSS condannato l’altro giorno ha lasciato il segno, soprattutto per la domanda, senza risposta, di come mai si sapeva e non è stato fatto niente. 

“Alcuni dei reati contestati sono già caduti in prescrizione, la pena è davvero lieve, il giudice in aula si scusa imbarazzato. Sembra solo un brutto sogno invece sono i contorni di una vicenda che vede come gretto protagonista un funzionario del DSS i cui dettagli si fanno via via più chiari e purtroppo raccapriccianti”, si legge in una nota dei Verdi, i quali ritengono che “la politica incassa un altro duro colpo alla credibilità dei suoi rappresentanti e dei funzionari. Un velo di omertà è sceso a suo tempo a proteggere le malefatte di questo individuo che ha calpestato i diritti e la dignità di alcune giovani donne e oggi bisogna capire cosa non ha funzionato ma soprattutto punire in maniera esemplare i responsabili che sapevano ma hanno taciuto. Perché se sono state fatte delle segnalazioni non ci sono state delle conseguenze dirette per la persona in questione?”.

Fino all’ipotesi shock che “si fa largo: che in seno ai vari dipartimenti ci sia un sistema di cameratismo che è in grado di proteggere e insabbiare anche i comportamenti più inadeguati. Purtroppo il caso in seno al DSS non è un caso isolato all'interno dell'amministrazione. Lo testimonia il fatto che molestie siano emerse anche in altri dipartimenti come il DT e nella polizia, e guarda caso, verso soggetti più deboli come giovani donne o apprendisti. Un fenomeno che inquieta perché da una parte è specchio della società, ma dall'altro coinvolge direttamente chi, in quanto funzionario pubblico, è chiamato ad avere una condotta eccellente”.

Dunque, i Verdi del Ticino auspicano che “in tempi più che brevi sia fatta luce su quanto accaduto e sulle persone coinvolte e invitano il Consiglio di Stato a voler procedere con pene esemplari per chi ha nascosto fatti tanto abietti”.

Da qui nasce una riflessione più ampia di tipo societario. “Perché le donne maltrattate, abusate e molestate non trovano il coraggio di parlare?”. E si danno alcune risposte: “La vergogna è il sentimento che le invade e il trattamento mediatico riservato alle vittime è spesso degradante. La gogna dei social e dei media online è probabilmente un pensiero fisso che frena la volontà di denunciare. Spesso si tenta di screditare queste donne o peggio ancora di minimizzare i fatti, quasi che chi ha subito questi soprusi sia in qualche maniera anche complice”.

Dunque, “bisogna spezzare questo muro e far capire che la causa di una violenza è sempre e solo colui che perpetua la violenza e che la vittima è una vittima, non ci sono fraintendimenti possibili tra questi due ruoli. Non ci sono attenuanti, non ci sono gonne corte o lunghe che tengano perché il corpo di una donna appartiene solo a lei. Questa è l’ora di battersi contro le violenze machiste”.

7 mesi fa Funzionario condannato: "Ci arrivò una segnalazione ma..."
7 mesi fa "Una volta letta la sentenza, se caso accerteremo se vi è stata una gestione inadeguata in Amministrazione"
7 mesi fa Segnalazioni a vuoto, un (ipotetico) rapporto, un'eventuale CPI: la rabbia del PPD per il caso dell'ex funzionario
7 mesi fa Pronzini attacca: "Ruolo complice e omertoso dell'amministrazione cantonale"
7 mesi fa La Corte: "Vi chiediamo scusa". Ma l'ex funzionario del DSS non va in carcere
7 mesi fa "Sembra un'Anna Karenina scritta male. Il tentativo di suicidio ci fu ma..."
7 mesi fa "Se mi lasci mi uccido". Ricattate e costrette a rapporti sessuali. Una perfino in un locale di scambisti
Tags
dss
funzionario
seno
donne
cameratismo
vicenda
ipotesi
ipotesi shock
funzionario dss
verdi
© 2019 , All rights reserved