Winterthur
1
Aarau
1
2. tempo
(0-1)
Grasshopper
1
FC Stade Ls Ouchy
0
1. tempo
(1-0)
Chiasso
Wil
18:30
 
Sciaffusa
Losanna
19:00
 
Thun
Xamax
19:00
 
S.Gallo
Lucerna
19:00
 
Winterthur
CHALLENGE LEAGUE
1 - 1
2. tempo
0-1
Aarau
0-1
 
 
29'
0-1 HAMMERICH MATS
1-1 BUESS ROMAN
50'
 
 
HAMMERICH MATS 0-1 29'
50' 1-1 BUESS ROMAN
Venue: Schutzenwiese.
Turf: Natural.
Capacity: 8,550.
Ultimo aggiornamento: 20.07.2019 18:17
Grasshopper
CHALLENGE LEAGUE
1 - 0
1. tempo
1-0
FC Stade Ls Ouchy
1-0
1-0 BEN KHALIFA NASSIM
14'
 
 
14' 1-0 BEN KHALIFA NASSIM
Venue: Letzigrund.
Turf: Natural.
Capacity: 26,104.
Ultimo aggiornamento: 20.07.2019 18:17
Chiasso
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
18:30
Wil
Ultimo aggiornamento: 20.07.2019 18:17
Sciaffusa
CHALLENGE LEAGUE
0 - 0
19:00
Losanna
Ultimo aggiornamento: 20.07.2019 18:17
Thun
SUPER LEAGUE
0 - 0
19:00
Xamax
Ultimo aggiornamento: 20.07.2019 18:17
S.Gallo
SUPER LEAGUE
0 - 0
19:00
Lucerna
Ultimo aggiornamento: 20.07.2019 18:17
dal profilo Twitter del Cantone
Elezioni 2019
07.04.2019 - 14:460
Aggiornamento : 20:53

I risultati live! La partecipazione nei principali comuni scende

Mendrisio rimane stabile, così anche Locarno (ma è solo del 50%), calano Bellinzona, Locarno e Lugano: verso un record negativo?

BELLINZONA – Con le urne chiuse alle 12, i giochi sono fatti. Ora si attendono i risultati in merito alle elezioni cantonali 2019, oggi si conosceranno gli eletti al Consiglio di Stato, domani al Gran Consiglio.

Tramite il sito del Cantone è possibile seguire live lo spoglio, man mano che ogni Comune viene scrutinato.

https://www3.ti.ch/elezioni/Cantonali2019/

20.30: La Lega con l’UDC raggiunge il 28,10%, dunque prima lista, con due seggi. Il PLR si ferma a 24,5%, il PPD si conferma terzo partito ticinese con 18,33%. Il PS non riesce a sopravanzarlo e si ferma al 16,79%. I Verdi dal canto loro sono il primo movimento non di Governo, con il loro 4,29%. MPS con il POPO e gli indipendenti si ferma al 2,06%, seguita da Più Donne che arriva all’1,85%.
Sotto l’1% gli altri: 0,99% PC e Indipendenti, 0,95% Verdi Liberali, 0,85% Lega Verde, 0,78% MontagnaViva, 0,41% Bello Sognare, 0,10% Per un Cantone rispettoso dei (suoi) minori. Partecipazione al 59,30%

20.30: Lugano era definita decisiva per molti, ma il risultato è arrivato quando ormai le distanze erano troppo marcate per poter davvero cambiare qualcosa. La Lega, con l’UDC, si impone col 31,38%, il PLR arriva al 23,93%, mentre il PS totalizza il 16,23%, seguito dal PPD con 14,71%. Beltraminelli nella sua città fa meglio di De Rosa. A Bellinzona a imporsi è il Partito Liberale, con il suo 27,07%, staccando di ben 5 punti percentuali la Lega che si ferma al 22,29%. Qui il PS è davanti al PPD, rispettivamente con 20,29% e 18,16%. Se De Rosa allunga su Beltraminelli, lo stesso fa Manuele Bertoli sulla seconda della lista socialista, Amalia Mirante. Per contro, a Mendrisio si impone la Lega con l’UDC, al 25,53%. Il PLR, che qualche mese orsono ha riavuto il sindaco dopo molti anni, si ferma al 25,34%, in una battaglia dunque serratissima. Il PPD totalizza il 22,76%, il PS si ferma al 14,17%. Bene i momò Caverzasio, che accorcia su Marchesi, e nel PPD Rossi, che qui vince. A Chiasso invece vince l’alleanza di destra, con l’ottimo risultato di 32,08%. Il PLR, che detiene il sindaco, ha il 24,86%, il PS col suo 16,54% fa meglio del PPD, fermo al 12,58%. Locarno, dunque, ultimo Comune a annunciare i risultati, vede una contesa serrata. A vincere è la Lega con il 24%, poco sotto il PLR con 39,39%, distanziati invece il PS a 22,84% e il PPD a 16,05%.
18.30: La lista Lega-UDC vince ma perde consensi, con il 28%, ovvero il 4,2% in meno rispetto al 2015. Il PLR non si avvicina nemmeno al raddoppio e cala dell’1,1%, attestandosi al 25,2% (durante le ore il suo punteggio è pian piano migliorato). Se inizialmente, attorno alle 15, pareva che il PS potesse superare il PPD come terzo partito, i democentristi (in cui cambia il Consigliere di Stato) arrivano al 18,1%, crescendo per la prima volta da tantissimo tempo, seppur solo dello 0,6%. I socialisti aumentano per contro del 2,2%, fermandosi al 17,0%.I Verdi si attestano al 4,2%, con un calo del 2,4%

17.05:. Il trend prosegue, così come ormai Raffaele De Rosa ha un piede e mezzo a Palazzo delle Orsoline. Lega-UDC guadagna uno 0,2% rispetto a un’ora fa, ma ciò che conta è il calo rispetto a quattro anni fa: meno 4,3%, con un 27,7% totale. Il PLR guadagna terreno rispetto alle prime due proiezioni: totalizzerebbe il 24,9%, perdendo solamente 1,4% rispetto al 2015. Cresce il PPD, meno di quanto pareva nelle ore precedenti, bensì dell’1% e arriverebbe al 18,5%.  In ogni caso rimarrebbe davanti al PS, che nella prima proiezione pareva balzare al terzo posto. Col suo 17,2%, con un aumento del 2,4% rispetto al 2015, confermerebbe comunque il suo seggio. I Verdi arriverebbero al 4,1%, perdendo però il 2,5% anziché guadagnare come si pensva, ma qui si dovrà guardare il Gran Consiglio.
16.15: . Ci sarebbe comunque una novità a livello di nomi, non di partiti: Raffaele De Rosa è davanti a Paolo Beltraminelli e la proiezione lo dà momentaneamente al Consiglio di Stato, ritenendo il vantaggio non recuperabile. 

16.00. Alle 16, è arrivata la seconda proiezione della RSI che conferma sostanzialmente quanto visto nella prima, anche se le cifre, sia delle perdite che dei guadagni, sono più contenute.
Lega-UDC si attesterebbero al 27,7%, perdendo il 4,5%, ancor di più rispetto a un’ora fa. Il PLR totalizzerebbe il 24,0% dei voti, in calo rispetto a quattro anni fa del 2,3%, esattamente come nella proiezione delle 15.00. Continua a crescere il PPD, che tornerebbe a essere il terzo partito, col 17,7% e l’1,7& in più rispetto al 2015. In confronto alla proiezione di un’ora fa, guadagna l’1,8%. Il PS si attesterebbe sul 17,7%, rimanendo dunque quarto partito, scavalcato dai pipidini. Se un’ora fa cresceva del 4%, ora aumenterebbe “solo” del 2,9%, fermandosi al 17,7%. I Verdi avrebbero il 3,9% dei consensi.

15.12: Al momento, Raffaele De Rosa potrebbe appropriarsi del seggio di Paolo Beltraminelli! Così dice la prima proiezione della RSI delle ore 15.00. Clamoroso in casa PPD! Ma sorprende anche che i pipidini e i socialisti crescono, mentre perdono voti Lega-UDC, PLR e Verdi. Al momento, con scrutinati soprattutto Comuni del Sopraceneri, la proiezione parla di un 28,3% per la Lega-UDC (un meno 3,9% rispetto al risultato “unificato” delle due liste che correvano separate), 24,0% per il PLR (meno 2,3%), 17,9% per il PPD (che guadagna lo 0,4%) e 18,8% per il PS, che diventerebbe dunque il terzo partito crescendo del 4%! I Verdi, col 3,7%, perderebbero addirittura il 2,9%: l’onda verde pare non esserci, al momento.

14.55: nei primi sette Comuni scrutinati, di cui alcune roccaforti PPD, quasi tutte del Sopraceneri, i popolari democratici sono davanti, dato però più importante al momento è che Raffaele De Rosa è davanti a Paolo Beltraminelli in tutti i Comuni

3 mesi fa L'attesa è finita, si elegge il nuovo Governo: ecco tutte le sfide
Potrebbe interessarti anche
Tags
partito
verdi
rosa
lega
proiezione
de rosa
ppd
plr
ps
beltraminelli
© 2019 , All rights reserved