Politica
06.09.2019 - 14:030

Galusero sbotta: "Basta assumere agenti condannati. Tutto per risparmiare sui costi di formazione"

Dopo il caso del 38enne condannato l'altro giorno (di cui auspica l'allontanamento da parte del corpo dove lavora), l'ex poliziotto e deputato dice la sua. "Come possono continuare a operare serenamente quando devono sanzionare i cittadini?"

BELLINZONA – Agenti che sgarrano, vengono condannati ma poi vengono assunti da altri corpi. Giorgio Galusero, ex granconsigliere PLR ed ex poliziotto, non è d’accordo.

Il caso del 38enne condannato negli scorsi giorni per favoreggiamento e infrazione alla legge sulla circolazione stradale, per aver lasciato che un collega permettesse alla 16enne con cui aveva una relazione di guidare una vettura della Polizia, è solo l’ultimo. Licenziato, era stato assunto a nella Polizia Malcantone Ovest, dove lavora tutt’ora.

E a Galusero questo non va giù. In una missiva a liberatv.ch, afferma che “questo è riconducibile soprattutto alla volontà dei Municipi di assumere poliziotti già formati unicamente per risparmiare sui costi di formazione”. Insomma, pur di risparmiare…

“Queste situazioni non fanno altro che minare la credibilità e l’immagine della Polizia in generale. Mi sono sempre chiesto come questi poliziotti possano poi continuare ad operare serenamente quando devono a loro volta sanzionare i cittadini”, prosegue. 

E auspica che “questo sia veramente l’ultimo episodio di questo genere e mi auguro che nessun Municipio assuma più un agente di Polizia condannato” e che i Municipi responsabili della Malcantone Ovest decidano per un (nuovo, dopo quello di Collina d’Oro) allontanamento per il 38enne.

1 sett fa Favoreggiamento e infrazione alle norme della circolazione, condannato l'agente che lasciò guidare una minorenne
Potrebbe interessarti anche
Tags
formazione
costi
agenti
38enne
condannato
operare serenamente quando
ex poliziotto
serenamente quando devono
polizia
quando devono
© 2019 , All rights reserved