Politica
15.09.2019 - 15:070

Miliardo di coesione, per Calmy-Rey va aumentato: "Più soldi all'UE per mostrare la nostra buona volontà"

La ricetta dell'ex consigliera federale socialista: "Se riusciamo a proteggere le condizioni di lavoro e i salari in Svizzera, l'accordo riuscirà"

BERNA – "La Svizzera deve tornare a rinegoziare l'accordo quadro con l'Ue". Lo afferma l'ex consigliera federale socialista Micheline Calmy-Rey al SonntagsBlick.

"La situazione di stallo – dice – può essere superata, ma occorre prendersi il tempo per trovare un consenso interno, questo è decisivo. Il popolo ha l'ultima parola. E l'attuale proposta non ha buone chances alle urne. Se riusciamo a proteggere le condizioni di lavoro e i salari in Svizzera, nonché a creare un meccanismo diverso di risoluzione delle contese l'accordo riuscirà. Tutti sono interessati in tal senso".

Secondo Calmy-Rey, "il miliardo di coesione, cioè il secondo contributo svizzero all'allargamento dell'Ue, che per il Consiglio federale dovrebbe essere di 1,3 miliardi, va aumentato per mostrare la nostra buona volontà".

Potrebbe interessarti anche
Tags
calmy-rey
miliardo
buona volontà
coesione
volontà
ue
va aumentato
federale
svizzera
accordo
© 2019 , All rights reserved