Politica
08.01.2020 - 11:290

"Lugano mi ha ridato la gioia di vivere. Il sogno svizzero è possibile"

Fra i candidati del PLR c'è Tatajana Ibraimovic, arrivata in Città scappando dalla guerra nei Balcani nel 1994: le sue motivazioni sono un atto d'amore e di gratitudine per la terra che l'ha accolta

di Tatajana Ibraimovic*

Sono arrivata in Svizzera alla mia Lugano scappando dalla guerra nei Balcani nel lontano 1994. 

La Svizzera mi ha accolto e dato rifugio, ma anche molto di più. Mi sono integrata, ho ritrovato la gioia di vivere e ho investito tutte le mie forze ed energie negli studi arrivano a fare un dottorato in scienze economiche all’USI e poi post dottorato in economia urbana e Smart cities all’università di Leeds in Gran Bretagna presso il prestigioso istituto di ricerche nei trasporti. 

Ho studiato la nostra città in lungo e in largo durante questi anni toccando i temi svariati dall’alloggio, al trasporto, alla pianificazione e politiche pubbliche urbane e infine la digitalizzazione e il mondo Smart. 

Pur essendo sempre stata superpartes e figura accademica indipendente, ora ho sentito il richiamo di dare il mio contributo al paese e alla città che mi ha adottato e dato così tanto. 

Mi ricordo con piacere della mia compagna di Liceo Scientifico Lugano 1, e il fatto di ora poter figurare sulla stessa lista di suo padre, mi fa un effetto quasi irreale. 

Eppure il sogno svizzero (altro che quello americano) si può avverare e io ne sono la testimone diretta.

*candidata PLR al Consiglio Comunale di Lugano

© 2020 , All rights reserved