Politica
03.08.2020 - 17:100

Stojanovic: "Coi leghisti spesso non riesci a discutere, ti gridano addosso. L'elezione di Chiesa può aiutare l'iniziativa anti immigrazione"

Il politologo parla della candidatura del ticinese a presidente dell'UDC nazionale e lancia una frecciatina ai membri del Movimento di via Monte Boglia. "Con Chiesa ci si può confrontare, ma non dimentichiamo che è chiaramente di destra"

BERNA - La candidatura di Marco Chiesa alla presidenza dell'UDC nazionale (candidatura unica, per cui elezione che, in teoria, dovrebbe essere liscia come l'olio... anche se non si sa mai) è il tema politico del momento.

Il politologo Nenad Stojanovic, notoriamente di fede socialista, ha detto la sua. "Confermo che confrontarsi con Chiesa era sempre più piacevole che con certi leghisti (con i quali spesso non riesci a discutere perché, non appena dici una verità scomota, ti interrompono o ti gridano adosso...)", sono le sue parole, lusinghiere per il democentrista, molto meno per i leghisti.

"Ma le sue posizioni sono chiaramente di destra, non dobbiamo dimenticarlo. E temo che la sua elezione, prevista a fine agosto, aiuterà un po' l'iniziativa anti-immigrazione (che probabilmente passserà in Ticino ma spero non a livello nazionale)", è la sua lettura.

© 2021 , All rights reserved