Politica
03.09.2020 - 15:440

Frapolli: "Quel video, peggio di un virus. Eppure chi l'ha creato è un genio della comunicazione"

L'ex candidato PPD torna sul filmato che ha fatto arrabbiare Dadò: "Contiene ethos, logos, pathos: se nessuno si accorge della tecnica, il messaggio passa oltre tutte le barriere. Ma riconoscendo le tecniche si smascherano e non fanno più effetto"

BELLINZONA - Fa discutere il video dell'UDC a favore del sì all'abolizione della libera circolazione, dove la protagonista è una bambina. A scagliarsi contro l'idea è stato Fiorenzo Dadò, presidente del PPD, che ha detto di trovare vergognosa la sturmentalizzazione dei piìù piccoli.

Per Elia Frapolli, ex candidato dello stesso partito di Dadò, "chi ha creato questo video è un “genio” della comunicazione persuasiva!", anche se "al netto di cosa sia giusto o sbagliato, di cosa sia vero o falso, personalmente trovo questo tipo di comunicazione molto pericolosa, peggio di un virus. Ma c’è un antidoto, c’è un vaccino e non costa nulla: basta riconoscerla per quello che è, perché quando è smascherata non fa più nessun effetto".

Perchè la trova, pur non piacendogli, così efficace?

Ecco la sua analisi:

"ETHOS: fallo dire a una bambina, perché si sa i bambini sono puri e non riescono a dire le bugie (almeno non quelle grosse).

LOGOS: comincia racontando 10 cose assolutamente vere, che nessuno mette in discussione, vedrai che che anche le seguenti 10 verranno date per scontato.

PATHOS: strappa una lacrima, metti in contrapposizione quell’inconfondibile timbro di voce di chi dovrebbe essere ancora troppo piccolo per conoscere le brutture del mondo alle parole che solo un adulto (o un bambino cresciuto troppo in fretta) potrebbe dire.

E voilà, se nessuno si occorge della tecnica, il messaggio passa oltre tutte le barriere e arriva dritto dritto laddove deve arrivare". 

 

© 2020 , All rights reserved