Politica
17.10.2020 - 14:500

Maurer: "Conviviamo col virus continuando a vivere. Fra i ricoverati, solo pochi non hanno altre patologie"

il Consigliere Federale non vuole che si ceda all'isteria: "Non è accettabile chiudere di nuovo le scuole e rinchiudere in casa le persone". E prevede che almeno sino al 2022 il deficit nei conti della Confederazione sarà importante

BERNA - Ueli Maurer chiede di non cedere all'isteria: a suo avviso bisogna imparare a convivere col virus, anche perchè "non è accettabile chiudere di nuovo le scuole e rinchiudere in casa le persone. Dobbiamo imparare a convivere con il virus attuando in maniera coerente le misure di protezione. Ma dobbiamo poter continuare a vivere".

Lo ha rivelato il Consigliere Federale (che ieri era in Ticino per parlare di accordo fiscale con l'Italia) in un'intervista pubblicata dalla Schweiz am Wochenende, dove ha sottolineato che fra i pazienti ospedalizzati la maggior parte soffrono anche di altre patologie e che pochissimi sono state ricoverati solo per Covid. 

Quel che rimarrà sicuramente anche nei prossimi anni è il costo di questa pandemia. I conti della Confederazione chiuderanno con un disavanzo ordinario di 3 miliardi di franchi invece dell’eccedenza prevista di 300 milioni di franchi, per il 2021 si prevede un deficit di 2,6 miliardi di franchi e anche per il 2022 non si è positivi. 

© 2020 , All rights reserved