Politica
19.02.2021 - 18:140

"Ristoranti e attività culturali riaprano al più tardi il 22 marzo. Con regole, ovviamente"

A proporlo è la Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale, che vorrebbe per i settori gravemente colpiti "una prospettiva che vada oltre le tappe di riaperture previste dal Consiglio Federale"

BERNA - La Commissione della sicurezza sociale e della sanità del Consiglio nazionale  non la pensa come il Consiglio Federale e vorrebbe anticipare l'apertura dei ristoranti. "La Commissione ritiene opportuno offrire ai settori gravemente colpiti dalla crisi una prospettiva che vada oltre le tappe di riapertura attualmente previste dal Consiglio federale”, si legge in una nota odierna.

Quando dovrebbe essere fissata la riapertura? Per ristoranti e aziende attive nel settore della cultura e del tempo libero al più tardi il 22 marzo. Verrebbero fissati dei limiti che permettano di garantire la sicurezza degli avventori, per esempio un numero massimo di persone al tavolo, o la chiusura ancora alle 22, come è stato per un periodo (lo stesso varrebbe per chi fa cultura).

Anche chi si reca nelle località sciistiche dovrebbe avere quanto meno la possibilità di usare le terrazze per consumare l'asporto. Luoghi dove mangiare quel che si compra appunto da asporto sarebbero indicati anche per altri settori.

 

© 2021 , All rights reserved