ULTIME NOTIZIE Politica
Politica
22.02.2021 - 14:500

La politica si crea sui vili atti di avvelenare i cani. "Consiglio di Stato, cosa intendi fare?"

Tamara Merlo e Sabrina Aldi, che già si erano unite per il caso Sturm, inoltrano un'interpellanza per capire chi si debba muovere in caso di sospetti e come si possa, a livello governativo, intervenire

BELLINZONA - Si erano già mosse insieme per chiedere di vietare la possibilità di praticare l'eutanasia su animali sani, unite dal grande amore per gli animali. Ora Tamara Merlo di Più Donne e Sabrina Aldi della Lega inoltrano un altro atto parlamentare congiunto, chinandosi sul tema dei bocconi avvelenati, sempre più presenti per far del male agli animali, cani in particolare.

Con un'interpellanza chiedono l'aiuto del Consiglio di Stato per combattere questo vergognoso fenomeno. Ecco le loro domande:

"Sono sempre più frequenti le segnalazioni di bocconi avvelenati e altri mezzi per far
del male agli animali, in particolare ai cani. Il Consiglio di Stato è cosciente del ripetersi di questi atti con preoccupantefrequenza?

Non crede il consiglio di Stato di dover promuovere una campagna di sensibilizzazione urgente, così da informare i proprietari di animali di quanto sta accadendo?

Il Consiglio di Stato intende promuovere una campagna di informazione per esortare i cittadini a segnalare situazioni e comportamenti sospetti?

La Polizia e il Veterinario cantonale ricevono comunicazioni in tal senso? Chi chiamare per fare le segnalazioni?

Il Consiglio di Stato può invitare i veterinari a riferire i casi all’autorità competente?

C’è una strategia cantonale per intervenire? O tutto è lasciato ai Comuni?

Il Consiglio di Stato intende promuovere un’azione coordinata sul territorio cantonale? O per lo meno sollecitare i Comuni a intensificare i controlli?".

 

Potrebbe interessarti anche
© 2021 , All rights reserved