ULTIME NOTIZIE Politica
Politica
01.03.2021 - 16:070

Il Consiglio Federale dice sì a Cattaneo: si studierà come produrre energia solare da opere idroelettriche e laghi artificiali

Il Consigliere nazionale liberale aveva inoltrato un postulato dove vedeva la produzione di energia solare come una grande sfida per la Svizzera, visto l'abbandono progressivo del nucleare. La sua proposta di studio è piaciuta

BERNA - Il Consiglio Federale ha accolto il postulato di Rocco Cattaneo che chiedeva di avviare uno studio per poter "fruttare le opere idroelettriche e i laghi artificiali per la produzione di energia foto-voltaica".

"ll Consiglio federale è incaricato di fare uno studio dettagliato a livello nazionale sul potenziale di produzione di energia fotovoltaica grazie alla sfruttamento delle superfici delle opere delle centrali idroelettriche e delle superfici dei laghi artificiali. Lo studio dovrà pure contenere eventuali cambiamenti a livello normativo. Le recenti realizzazioni di nuovi impianti fotovoltaici come sulla Diga dell'Albigna in Val Bregaglia (GR) o sulla superficie del Lac des Toules (VS) rappresentano pratici esempi di opportunità notevoli", scriveva Cattaneo.

La sfida che il ticinese sottolineava, in vista dell'abbandono progressivo dell'energia nucleare, è "sviluppare in modo tempestivo e progressivo durante i prossimi 30 anni fonti energetiche
rinnovabili per colmare questo enorme vuoto energetico". Una risposta era stata identificata dal Consigliere Nazionale liberale nell'energia solare, con "gli impianti idroelettrici e i laghi
artificiali" che "possono costituire in questo senso un importante tassello per la produzione di ulteriore energia pulita in perfetta sintonia con la Strategia energetica 2050 della Confederazione".

 

© 2021 , All rights reserved